Addio Pietro Mennea, la freccia del sud

Leggende olimpiche

È scomparso oggi a Roma il velocista Pietro Mennea. Primatista del mondo nei 200 metri dal 1979 al 1996, nasceva a Barletta nel 1952. Iniziò la sua carriera ai campionati europei del 1974, quando si impose subito nei 200 metri, che diventarono la sua specialità. Il suo record, 19 secondi e 72 centesimi, ottenuto alle universiadi di Città del Messico nel 1979, è resistito fino al 1996, quando venne battuto da Michael Johnson. È però l’oro alle Olimpiadi di Mosca ’80 il suo risultato più prestigioso. Secondo quanto ha disposto il presidente del Coni, Giovanni Malagò, la camera ardente sarà allestita per oggi pomeriggio, nella sede del Coni, a Roma.

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter