La Votino non si sporca le Prada nel fango di Pontida

La portavoce di Maroni rimane dietro le quinte e non si mischia ai militanti leghisti

C’era anche Isabella Votino a Pontida, in occasione del raduno della Lega Nord. Ma la portavoce di Roberto Maroni non si è fatta vedere tra i militanti che la inseriscono una volta sì e un’altra pure nelle loro discussioni animate. È lei la «sciura» numero uno del Carroccio, dicono in tanti sul pratone del giuramento, ricordando le sue feste romane con Simona Ventura. È rimasta in disparte Isabella, dietro al palco a coordinare gli interventi della giornata. Non si è fatta neppure vedere in sala stampa. Ma del resto in questo modo i suoi stivaletti di Prada di pelle si sono salvati dal fango…

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta