Lo scioglimento dei ghiacci cambierà anche la gravità

Lo scioglimento dei ghiacci cambierà anche la gravità

Forse non ci avevate mai pensato, ma lo scioglimento dei ghiacci dell’Antartide cambierà anche la gravità terrestre. In genere quando si considera la questione si guarda – a ragione – al rischio di’innalzamento delle acque (che avviene già), con conseguenze devastanti sulle coltivazioni e sulle città. A quanto pare, però, c’è anche altro.

La forza di gravità non è una costante. O meglio, lo è: ma varia a seconda di alcuni fattori geologici precisi. La definizione la sapete: “due punti materiali si attraggono con una forza di intensità direttamente proporzionale al prodotto delle masse dei singoli corpi e inversamente proporzionale al quadrato della loro distanza”. Nella sostanza, più i corpi sono densi e più si attraggono. Più sono lontani e meno si attraggono.

Non ci dilunghiamo al riguardo (sarebbe al di sopra delle nostre possibilità), ma ci limitiamo a segnalare che, anche sulla Terra la presenza di una massa di ghiaccio, soprattutto di una certa dimensione come in Antartide, ne modifica la gravità. Più sono grandi (meglio: densi), più diventa intensa la gravità. E diminuendo il livello dei ghiacci, diminuisce la forza di gravità.

Lo mostra con chiarezza questo video della Agenzia Spaziale Europea. Attraverso alcune misurazioni satellitari per tracciare l’avanzata degli scioglimenti, è stato notato che la perdita di ghiaccio è coincisa con una flessione del campo gravitazionale.

Forte, eh? In ogni caso state tranquilli: non è cosa di cui preoccuparsi, almeno per adesso. Molto più importante, vi ricordiamo, è la questione dell’innalzamento del livello delle acque. Quello sì che va monitorato.
 

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter