#MuslimApologies: i musulmani si difendono

#MuslimApologies: i musulmani si difendono

Dopo la campagna social #NotInMyName, rivolta direttamente ai terroristi dello Stato Islamico che predicano una forma di Islam fondamentalista, i musulmani di tutto il mondo tornano a farsi sentire, questa volta parlando agli occidentali e lanciano un nuovo hashtag: #MuslimApologies: “Non dobbiamo scusarci se una minoranza di estremisti propone un’idea di Islam che la maggioranza dei musulmani non condivide”, affermano in sintesi i tweet provenienti da diverse parti del mondo, anche se per lo più dalla Gran Bretagna. «Scusate se il mio nome suona strano», scrive un ragazzo. E poi, con un altro ironico «Scusate se», ricordano tutti i contributi che nei secoli il mondo arabo e musulmano ha regalato all’umanità: algebra, trigonometria, i numeri…

È l’occasione per molti per ironizzare su molti degli stereotipi spesso attribuiti ai musulmani

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter