Manda un sms al museo di arte moderna di San Francisco, ti risponderà con un quadro

L’iniziativa, chiamata "Send me SFMOMA" ha avuto successo fin dai primi giorni. Basta mandare un messaggio con scritto "Send me" e aggiungendo una parola o un’emoji e il database del museo risponderà con un’opera appropriata

Josh Edelson / AFP

Come quasi tutti i musei del mondo, anche il San Francisco Museum of Modern Art mette in mostra solo una piccolissima parte del suo patrimonio artistico. Questioni di spazio, di tempo, di scelte artistiche: solo il 5%, dicono qui, viene visto dai suoi frequentatori. E il restante 95%, che corrisponde più o meno a 35mila opere d’arte, che fine fa? È destinato a rimanere incartato, in fondo a qualche cantina, in attesa di venire riscoperto da una civiltà futura? No.

Esiste una possibilità di accedere anche a queste opere d’arte. E si fa via sms. È molto semplice: [se si ha un numero americano] si può scrivere un messaggio al 572-51, scrivendo “Send me” e poi aggiungendo o una parola o un emoji che spieghi quello che si desidera vedere. Ad esempio:



Il servizio risponde (sempre) inviando un quadro, o una fotografia, pescato dall’immenso archivio del museo. Insieme, c’è sempre nome dell’autore, data e titolo dell’opera. Un’iniziativa che ha avuto fin dall’inizio molto successo, come spiega il suo coordinatore Jay Mollica: le principali compagnie telefoniche, nei primi giorni, pensavano che il museo fosse uno spambot che sparava quadri e titoli ai loro utenti. Solo dopo hanno capito che era solo un progetto molto popolare (in quattro giorni, per capirsi, vennero mandati 12mila messaggi con oltre 3mila opere d’arte inviate come risposte). Perché l’arte passa dappertutto, anche per il telefono.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta