EuropodIl risultato del Consiglio europeo: bicchiere mezzo pieno, o mezzo vuoto?

Nell’ultimo episodio della serie podcast The Sound of Economics, gli esperti del think tank Bruegel discutono il risultato del summit a 27

YVES HERMAN / POOL / AFP

Con la crisi del COVID-19, il dibattito politico nostrano sul processo di integrazione europea è tornato a essere centrale. Il risultato del Consiglio europeo di settimana scorsa, già commentato da Linkiesta Europea, ha portato a un’intesa di massima tra i leader dell’Unione europa, riguardo la definizione di un fondo (recovery fund) per stimolare la ripresa economica in Europa. 

Allo stesso tempo, resta però poco chiaro con quali modalità – e, soprattutto, risorse – questo fondo verrà messo in piedi. Insomma, un classico scenario che lascia aperte molteplici interpretazioni. Sul network EuroPod, nell’ultimo episodio della serie podcast The Sound of Economics, gli esperti del think tank Bruegel discutono il risultato del Consiglio.

Secondo Guntram Wolf e Maria Demertzis, rispettivament direttore e vice direttore di Bruegel, il bicchiere è mezzo pieno. «Roma non è stata costruita in un solo giorno», argomenta Wolf. Secondo il direttore il semplice fatto che i leader si siano accordati su una gestione del fondo «veicolata dalle istituzioni europee stesse», è un passo avanti rispetto a un coordinamento intergovernativo, esemplificato dall’Eurogruppo.

Allo stesso tempo, però, André Sapir, senior fellow presso Bruegel vede il bicchiere pezzo vuoto: «Non abbiamo imparato nulla di nuovo» dal risultato del meeting. Sapir spiega che tutto è stato scaricato sulle negoziazioni relative al prossimo Quadro di finanziamento pluriennale dell’Unione.

EuroPod è anche su Facebook a e Twitter, nonché sulle principali piattaforme di streaming come Google Podcast, Spotify e iTunes.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta