Lo scoopSecondo l’ex consigliere di Biden la Russia avrebbe finanziato Lega e Movimento Cinque Stelle

L’ex corrispondente del Financial Times a Mosca, Catherine Belton, riporta la dichiarazione di Michael Carpeneter nel suo ultimo libro: “Putin’s People. How the KGB Took Back Russia and Then Took On the West” in uscita il 2 aprile 2020

«La Russia sta finanziando il fronte nazionale in Francia, Jobbik in Ungheria, la Liga Nord e il movimento a cinque stelle in Italia». A dirlo è stato Michael Carpenter, ex consigliere per la Russia del vicepresidente americano Joe Biden, nel settembre 2015 alla giornalista Catherine Belton, ex corrispondente del Financial Times a Mosca. Il dialogo è riportato a pagina 438 del suo ultimo libro, Putin’s People. How the KGB Took Back Russia and Then Took On the West” in uscita il 2 aprile 2020.

«In Occidente, alcuni esperti stavano anche diventando sempre più consapevoli del fatto che le operazioni di influenza sui contanti in Russia non erano limitate all’Ucraina», si legge nel libro.  «Il loro obiettivo è quello di colpire i paesi europei per indebolire l’UE e rompere il consenso sulle sanzioni. È molto serio Hanno speso molto tempo e denaro in questo. “Ma tali paure sono state soffocate da altre minacce che sembravano più immediate e reali ai politici meno esperti in Russia. ‘Ci hanno detto che avevamo un pregiudizio predefinito’, ha detto Carpenter. ‘Hanno detto: “Lavori sulla Russia, quindi ovviamente pensi che la Russia sia una minaccia».

 

 

 

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta