Una spesa a poisIn attesa dei grandi progetti, adottiamo un semaforo comportamentale per riaprire i negozi in sicurezza

Le grandi soluzioni per ripartire richiedono studio, tempo e denaro, ma nel frattempo si potrebbe ricominciare a vivere con soluzioni più semplici ed efficaci, come quella brevettata dall’azienda italiana TCommunication

In attesa del vaccino, e per tornare a vivere una vita quasi normale, si possono immaginare progetti avveniristici di architetti e di urbanisti per imporre il distanziamento sociale, ma si possono anche adottare  subito alcuni accorgimenti semplici e intuitivi, come per esempio quelli ispirati ai semafori stradali.

Safety Pois, brevettato dall’azienda italiana TCommunication, è una segnaletica visiva a pavimento che indica in modo efficace i flussi dinamici che le persone possono seguire per mantenere la distanza di sicurezza da fermi e in movimento. La regola è che ogni pois può essere occupato soltanto da una persona alla volta. Di fatto si tratta di un sistema di snodi segnalatori realizzato attraverso dei pois di diametro di 50 cm di tre colori, verde, giallo e rosso, da applicare sul pavimento a 1,50 mt l’uno dall’altro.

I pois creano una griglia verticale di distanze di sicurezza che indicano con chiarezza l’azione consentita. Il rosso indica che è necessario fermarsi in attesa del proprio turno, il giallo corrisponde a una sosta breve di attesa (come può essere quella davanti a uno scaffale al supermercato o davanti a un’opera d’arte al mseo) e il verde dà il via libera.

Questa, o altre simili, è una soluzione di immediata lettura per tutti che opera nel pieno rispetto sia delle norme sanitarie sia della privacy. Aspettando i grandi progetti, partiamo da una cosa semplice.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta