Stasi 5 StelleSono cadute le accuse di corruzione per Luca Palamara, ma ormai il Trojan ha fatto i suoi danni

Una notizia finita in un rettangolino a destra di pagina 12 meriterebbe un titolo più evidente. Perché senza quel pretesto i Pm che hanno condotto l'inchiesta non avrebbero potuto attivare la microspia ambientale che ha tracciato tutti gli incontri

Afp

Roberta Jannuzzi, che conduce Stampa e Regime su RadioRadicale, si è accorta della notizia che potete trovare nel rettangolino a destra in basso sul Corriere della Sera.

Quel che dice è chiaro (sono cadute le accuse di corruzione per Palamara) e meriterebbe un titolo più evidente. Strano, è uno scoop, e viene relegato in un angolino?

Ma quel che non dice meriterebbe il titolo di apertura in prima pagina.

Perché? Perché senza l’accusa decaduta di corruzione i Pm che hanno condotto l’inchiesta non avrebbero potuto attivare la microspia ambientale, detta Trojan, che ha tracciato tutti gli incontri, le telefonate, le chat eccetera di Palamara.

Grazie ai quali è caduto il velo su ciò che tutti intuiscono da decenni, il traffico di accordi scambi e veti che portano le correnti della magistratura a spartirsi le nomine negli incarichi più delicati. Un bel troiaio insomma.

Così fan tutti, direte, ma forse qualcuno aveva interesse a mettere alla gogna Palamara e i suoi amici per liberare spazio per altri? No, certe cose non si fanno, e tutti i magistrati sono al di sopra di ogni sospetto (tranne Palamara).

Che fortuna quel sospetto di corruzione, però.

Ps. Può capitare a tutti noi, cari italiani. Il Movimento 5 Stelle ha affidato la polizia politica (Stasi si chiamava della Germania Est) ai Trojan, contando sull’idiozia dei suoi collaboratori di governo.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, così come i giornali di carta e la nuova rivista letteraria K, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta