Cucina con GastronomikaTorta salata con porri e feta

Le donne di Epiro sostengono che possiamo trasformare in torta salata qualsiasi ingrediente disponibile al momento! Basta avere fede e concedersi la libertà di sbagliare

Ogni giorno vi raccontiamo una nuova ricetta da provare, costruendo insieme le nostre cene e cercando di imparare di giorno in giorno una tecnica, un tipo di cottura, un taglio sempre nuovi. Non diventeremo chef, ma sicuramente avremo nel nostro quaderno qualche nuovo grande classico di famiglia, da condividere nei prossimi mesi nelle cene con gli amici. Prima di cominciare, un unico imperativo: lavatevi bene le mani.

Ingredienti e dosi per 4 persone

125 g di porro, 125 g di verza, 50 g di peperoni rossi a cubetti, 15 g di cipolla bianca a cubetti, 75 g di feta, menta fresca, aneto fresco, 1 uovo, 2 fogli di pasta fillo, olio extravergine d’oliva, sale, pepe

Procedimento

Tagliare la verza a striscioline e stufarla con un filo d’olio in pentola; aggiungere successivamente sale e pepe. Tagliare i porri a fettine sottili e stufarli in pentola con un filo d’olio; aggiungere successivamente sale e pepe. Una volta diventate fredde le verdure, unire i peperoni, la cipolla, la feta sbriciolata, l’uovo e la menta/aneto tritati.
Prendere la pasta fllo, aprire i fogli e tagliarla a rettangoli. Mettere il ripieno al centro, spennellare i bordi con acqua e arrotolare la pasta fillo su se stessa a forma di cilindro lungo (come se fosse un roll). Cuocere in forno a 200 gradi per 15 minuti. Servire con un’insalata fresca tipo rucola.

La ricetta è della chef Pierrakea Vasiliki del ristorante Vasiliki Kouzina di Milano.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta