La grafica EurostatL’Italia è lo Stato europeo in cui è calato di più il numero di passeggeri di aerei

A marzo 11,9 milioni di persone in meno rispetto allo stesso periodo del 2019 hanno preso un aereo nel nostro Paese: -85%. Mentre se parliamo di singoli aeroporti quello di Francoforte in Germania è il più danneggiato dalla pandemia: -3,5 milioni di clienti

Per prevenire la diffusione della pandemia COVID-19, i paesi di tutto il mondo hanno adottato una serie di misure restrittive, compresi gli aeroporti. Nel marzo 2020 il numero di passeggeri si è dimezzato rispetto allo stesso periodo del 2019. L’Italia è il Paese in cui è diminuito di più il numero: -11,9 milioni (-85%), Germania (-10,7 milioni di passeggeri trasportati, -62%), Danimarca (-1,7 milioni, -63%), Finlandia (-1,1 milioni, -57% ), Repubblica Ceca (-0,8 milioni, -65%) e Ungheria (-0,7 milioni, -58%).

L’aeroporto di Francoforte ha avuto il calo più elevato del numero di passeggeri: -3,5 milioni (62%) anche se in percentuale è superato da Monaco (-2,5 milioni, -65%), Copenaghen (-1,5 milioni, -64%),  Düsseldorf (-1,3 milioni, -64%) e Helsinki-Vantaa (-1,0 milioni, -58%).

Leggi il rapporto completo sul sito di Eurostat

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta