La grafica EurostatBulgaria e Grecia sono i Paesi Ue che guadagnano di più dalle tasse ambientali

Nel 2019 il gettito fiscale in tutta l'Unione per questo settore è stato di 330,6 miliardi di euro. Germania e Lussemburgo hanno registrato le quote minori di entrate

Eurostat

Nel 2019, il gettito delle tasse ambientali nell’Unione europea è stato pari a 330,6 miliardi di euro, corrispondente al 2,4% del Prodotto interno lordo Ue. Secondo Eurostat le tasse ambientali dell’Unione hanno rappresentato il 5,9% delle entrate provenienti da imposte e contributi sociali nel 2019.

La quota varia in modo significativo tra gli Stati membri: Bulgaria (10,3%), Grecia (9,8%), Estonia e Lettonia (entrambe 9,6%) e Croazia (9,2%) hanno registrato le quote maggiori nell’UE, oltre il doppio di Germania e Lussemburgo (entrambe 4,4%), che hanno registrato le quote più piccole.

Leggi il rapporto completo sul sito di Eurostat

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, così come i giornali di carta e la nuova rivista letteraria K, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta

I taccuini de LinkiestaTutti i risultati del governo Conte nella lotta alla pandemia e per il rilancio dell’economia

Un volume che si scrive da solo, centottanta pagine che lasciano senza parole, una storia tutta da riscrivere.

Preordina subito qui, a 9 Euro comprese le spese postali.

Il nuovo progetto dei Taccuini de Linkiesta che si aggiungono al Magazine, al Paper, a K, ad Europea, a Gastronomika, a Greenkiesta.

 

9 a copia