LifeIl più ambizioso programma climatico e ambientale dell’Ue

Lanciato nel 1992, il piano, grazie a un investimento di oltre 5 miliardi di euro, avrà un ruolo cruciale nel realizzare il passaggio verso un’economia ecologica e circolare che tuteli anche la biodiversità

Pixabay

Oltre 5 miliardi di investimenti, di cui 3,5 destinati alle attività ambientali e 1,9 all’azione per il clima. È il bilancio assegnato, nel compromesso sul quadro finanziario pluriennale 2021-2027, al programma Life, che diventerà il più ambizioso dell’Unione europea.

Il testo è stato approvato, senza votazione (visto che non sono stati presentati emendamenti), lo scorso giovedì nella sessione plenaria del Parlamento europeo ed entrerà in vigore retroattivamente dal primo gennaio 2021.

Lanciato nel 1992, Life è l’unico programma europeo dedicato specificamente all’azione ambientale e climatica. Svolge un ruolo cruciale nel sostenere l’attuazione della legislazione e delle politiche dell’Unione in questi settori, cofinanziando progetti con il valore aggiunto europeo.

Il programma aiuterà il Vecchio Continente a realizzare il passaggio in direzione di un’economia ecologica, circolare, efficiente dal punto di vista energetico, a basse emissioni di carbonio e sostenibile e a proteggere e migliorare la qualità dell’ambiente. Arrestando e invertendo la perdita di biodiversità.

Secondo il relatore dello Svenska folkpartiet finlandese Nils Torvalds, che aderisce al gruppo centrista e liberale Renew Europe, «quando guardiamo a ciò che è stato raggiunto da Life finora, è chiaro che un bilancio più grande può aiutarci a raggiungere ancora di più in futuro. Anche se avrei preferito un budget ancora maggiore per Life, sono molto contento che abbiamo raggiunto un nuovo livello di impegno verso la natura e il clima, in modo che il programma possa continuare a testare idee e mostrare soluzioni verdi future. Life ora può anche mobilitare molto meglio ulteriori finanziamenti per azioni sulla natura, il clima e l’energia».

Per quanto riguarda i finanziamenti la Commissione dovrebbe dare la priorità ai progetti che, tra le altre cose, hanno un chiaro interesse transfrontaliero, il più alto potenziale di replicabilità e di adozione (nel settore pubblico o privato), o di mobilitare i maggiori investimenti. Life promuoverà anche l’uso di appalti pubblici verdi.

Life sosterrà molti progetti sulla biodiversità e contribuirà a spendere il 7,5% del bilancio annuale comunitario per gli obiettivi della biodiversità dal 2024 e il 10% nel 2026 e nel 2027. Alla Commissione spetterà monitorare e riferire regolarmente sull’integrazione degli obiettivi anche in questo ambito, tracciando la spesa.

Il programma contribuirà a rendere le azioni per il clima un aspetto fondamentale di tutte le politiche dell’Unione e a raggiungere l’obiettivo generale di spendere almeno il 30% del bilancio europeo per gli obiettivi climatici.