Nuotata da recordI 125 chilometri in solitaria di Neil Agius dalla Sicilia a Malta

L’atleta maltese è stato impegnato in una traversata di 52 ore, dall’isola di Linosa fino a Xlendi Bay, per sensibilizzare sul tema della salvaguardia dei mari grazie al movimento Wave of Change

Foto di Kurt Arrigo

Una grande sfida che sa di green. Macinando, bracciata dopo bracciata, oltre 125 km in sole 52 ore, Neil Agius ha raggiunto un record mondiale. Lo ha fatto interamente a nuoto, senza mai fermarsi, partendo dall’isola di Linosa (Sicilia) alla volta di Xlendi Bay, nell’Isola di Gozo.

Il nuotatore maltese ha così battuto il record mondiale per la più lunga nuotata continua, non assistita e con corrente neutra lungo un singolo segmento: un’impresa che sarà presto ratificata dalla Federazione dei Nuotatori Maratoneti.

Neil ha affrontato questa traversata per sensibilizzare i cittadini alla tutela dei mari e per dare un contributo, grazie al supporto collettivo, alla lotta contro l’inquinamento marino causato della plastica: tra le principali criticità che compromettano le nostre distese d’acqua e la vita della flora e fauna che la popolano.

Le sfide di Neil sono state strumentali per la creazione del movimento Wave of Change, impegnato nella sensibilizzazione e l’educazione del pubblico contro il marine litter e iniziato come semplice sfida tra amici, per nuotare intorno a Malta entro le 24 ore.

Wave of Change Malta è nota per la campagna “raccogli 3 pezzi di plastica”, che è stata raddoppiata quest’anno in una raccolta di 6 pezzi grazie alla campagna #DoubletheWave: il fine è liberare collettivamente l’acqua da 1 milione di pezzi del derivato del petrolio, limitando così l’inquinamento marino.

La volontà di Wave of Change è anche quella di spingere i cittadini a mantenersi sani e in forma: proprio per questo raccomanda che l’attività fisica sia parte integrante della routine quotidiana. Raccogliere la plastica mentre si fanno altre attività di tutti i giorni, come portare a spasso il cane o semplicemente tornando a casa, è un altro modo semplice per mantenersi in forma mentre ci si prende cura del nostro ambiente.

Per realizzare questa impresa da record, Neil è stato accompagnato da 5 barche a vela e 2 gommoni con un equipaggio di 32 membri, tra cui un medico, un conduttore che gli ha fornito i pasti e l’acqua, il pilota e altri membri del team che hanno fatto in modo che Neil rimanesse al sicuro durante tutto il percorso. Infine, un motivatore che lo ha tenuto concentrato: la sua fidanzata.

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter