L’arte di essere primiCinque cose che hanno in comune le persone di successo

È importante porsi obiettivi sempre più grandi ed essere incontentabili. Ma al tempo stesso serve sapersi concentrare (è più difficile di quanto sembri) e fidarsi del proprio intuito

di Sven Scheuermeier, da Unsplash

1) Le persone di successo si danno obiettivi sempre più grandi
«Il più grande pericolo per molti di noi non sta nel fatto che i nostri obiettivi siano troppo elevati e quindi non riusciamo a raggiungerli, ma nel fatto che siano troppo bassi e che li si raggiunga».
Michelangelo, pittore, scultore e architetto italiano

Immagina quanto deve essere doloroso doversi chiedere, invecchiando, se non avresti potuto ottenere molto di più nella tua vita, se solo avessi osato puntare più in alto. La maggior parte delle persone non raggiunge grandi successi perché raramente si pone grandi obiettivi. Immagina di puntare a un obiettivo ambizioso e di raggiungerlo. È una bella sensazione. Sai che i tuoi piani hanno funzionato. Ma ora chiediti se non avresti potuto raggiungere un obiettivo ancora più ambizioso. Quali sono le tue possibilità? Dove possono farti arrivare?

Nel dubbio, è sempre meglio fissare gli obiettivi più in alto di quanto ti sembri raggiungibile, piuttosto che accontentarti di ciò che è facilmente alla tua portata. «Nessuno sa quanto lontano lo porterà la sua forza finché non l’avrà messa alla prova», osservava Johann Wolfgang von Goethe.

2) Le persone di successo si assumono delle responsabilità
«Studiate la vita delle persone di successo e scoprirete questo: tutte le scuse utilizzate dalle persone mediocri potrebbero essere fatte proprie, ma così non avviene, dalle persone di successo».
David J. Schwartz, scrittore “motivazionale” americano

Pochissime persone si trovano in una “posizione ideale” per iniziare la loro ascesa verso l’alto. Alcuni devono lottare contro una disabilità fisica, altri non hanno alcun titolo accademico, altri ancora possono sentirsi troppo giovani, altri invece troppo vecchi per assumersi un compito enorme, o possono anche sostenere che i doveri verso i figli e le loro responsabilità familiari impediscono loro di impegnarsi completamente.

In verità, tutte queste persone stanno solo cercando scuse e giustificazioni. Se leggete le biografie delle persone di successo, troverete innumerevoli esempi di uomini e donne che ce l’hanno fatta nonostante una grave malattia o la mancanza di un’istruzione formale, che hanno raggiunto il loro successo a cinquanta o sessant’anni, o che hanno iniziato a farsi un nome alla tenera età di 15 anni. Nessuno di loro ha mai lasciato che quegli ostacoli apparentemente insormontabili intralciassero la loro strada. Hanno avuto successo nonostante o proprio grazie a questi ostacoli.

3) Le persone di successo non sono mai soddisfatte
«Un uomo che non è soddisfatto di se stesso crescerà».
Proverbio arabo

L’insoddisfazione è il motore di tutto il progresso umano, così come è la forza motrice di tutta la crescita personale. Non sto parlando del malcontento di una persona che si lamenta continuamente, questo è ovvio, ma di un’insoddisfazione in un certo senso positiva e ottimista. L’insoddisfazione per il nostro corpo può motivarci a fare più esercizio, l’insoddisfazione per la nostra situazione finanziaria può motivarci a cercare modi migliori per fare soldi, a risparmiare e a investire in modo intelligente. «Il mio lavoro è non essere mai soddisfatto», così diceva il brillante ingegnere missilistico tedesco-americano Wernher von Braun.

4) Le persone di successo rimangono concentrate
«La gente pensa che concentrarsi significhi dire “sì” alla cosa su cui ci si deve concentrare. Ma non significa affatto questo. Significa dire “no” alle altre cento buone idee che ci stanno intorno. Devi scegliere con attenzione. In realtà sono tanto orgoglioso delle cose che non ho fatto quanto di quelle che ho fatto».
Steve Jobs, fondatore della Apple

Sarete in grado di concentrarvi veramente solo se continuerete a dire “no” a tutto ciò che potrebbe distrarvi dal raggiungere il vostro obiettivo principale. Non è sempre facile farlo – alcune persone si “annoiano” rapidamente e iniziano a cercare una distrazione. Ci sono molte grandi idee nel mondo e molte cose che potresti provare. Ma è davvero necessario provare tutto? Concentrare la tua energia su una sola cosa o su poche cose ti porterà molto più lontano che spargerla su un’intera gamma di attività diverse.

5) Le persone di successo imparano a fidarsi del loro intuito
«Non pensare troppo. Se pensi tutto il tempo, la mente non può rilassarsi… Questo non significa che non dovresti usare il tuo cervello, ma una parte di noi ha bisogno di attraversare la vita istintivamente. Non analizzando tutto, ci si libera di tutta la spazzatura che raccogliamo e che ci impantana».
Arnold Schwarzenegger, bodybuilder, attore e politico

I ricercatori hanno scoperto che le persone spesso prendono decisioni migliori quando passano meno tempo a soppesare quale linea d’azione intraprendere. A prima vista questo può sembrare sorprendente. Ma tutti noi abbiamo sia l’intuizione che la mente analitica. L’intuizione è la somma di tutte le cose che abbiamo sperimentato: il prodotto di processi di apprendimento impliciti e inconsci.

Un’indagine su 83 vincitori di premi Nobel per la scienza e la medicina ha mostrato che 72 di loro hanno fortemente sottolineato il ruolo che l’intuizione ha avuto nel loro successo. A volte l’intuizione prende la forma di un lampo spontaneo di ispirazione, ma a volte ha anche bisogno di un certo periodo di incubazione, che è quello a cui si riferisce Schwarzenegger.

Non si interrompe un’emozione, figuriamoci la Soncini!

X

Linkiesta senza pubblicità, per gli iscritti a Linkiesta Club

Iscriviti a Linkiesta Club