x The Adecco Group

La nuova frontieraLe aziende chiedono tecnici e competenze sulla blockchain

Modis ha stretto una partnership con Affidaty, società italiana provider di tecnologia blockchain, finalizzata alla formazione. «I nostri clienti ci chiedono sempre più di essere formati o di potersi avvalere dei nostri consulenti», spiega Fabrizio Deidda, Tech Academy Director di Modis in Italia

(Unsplash)

Nel 2021 il mercato globale della blockchain è cresciuto del 39% rispetto all’anno precedente. E da qui al 2024 ci si attende una crescita dell’82% l’anno. In Italia, secondo l’Osservatorio Blockchain e Distributed Ledger della School of Management del Politecnico di Milano, il mercato rimane stabile, con 28 milioni di euro di investimento. Ma aumenta l’interesse di consumatori e imprese verso questa tecnologia dirompente. E il 2022 si prospetta come l’anno della blockchain, con una espansione anche ben oltre le criptovalute e il fintech.

«Ma il punto è che spesso le imprese non sanno neanche di averne bisogno», spiega Fabrizio Deidda, Tech Academy Director di Modis, società di The Adecco Group specializzata nella consulenza It ed Engineering. «Solitamente, quando si parla di blockchain, si pensa soprattutto ai Bitcoin. Ma oltre al mercato bancario e assicurativo, questa tecnologia si sta affermando nella logistica, nell’advertising e nell’agroalimentare. E c’è un grande interessamento anche da parte della pubblica amministrazione e della sanità». 

Se il mercato si espande, dunque, nelle aziende occorrono nuove competenze e nuove figure per far funzionare questa tecnologia, di cui gli esperti sono ancora pochi.

È per questo che Modis ha stretto una partnership con Affidaty S.p.A., società italiana leader nell’informatica avanzata e provider di tecnologia blockchain, finalizzata alla formazione e al trasferimento di competenze. In questa prima fase, i tecnici di Affidaty stanno formando i manager tecnici di Modis sulle peculiarità della tecnologia “Blockchain T.R.I.N.C.I.® powered by Affidaty” , in modo tale che, in una seconda fase, potranno a loro volta offrire i propri servizi di consulenza e formazione sulla tecnologia.

T.R.I.N.C.I.® è una blockchain open source totalmente sviluppata in Italia, la prima tecnologia a livello europeo capace di connettere individui, aziende, robot, sistemi IoT, sistemi di intelligenza artificiale ed istituti finanziari in modo decentralizzato e distribuito. T.R.I.N.C.I.® permette la creazione di monete programmabili convertibili in euro, Nft, smart contract e soprattutto permette la creazione di blockchain di scopo, personalizzate e in linea con le regolamentazioni in vigore, idonee ai business di ogni tipo di impresa.

«I nostri clienti ci chiedono sempre più consulenza su questa tecnologia, incuriositi dalle opportunità che variamente e frammentariamente i media descrivono.», spiega Deidda. «Modis ha già al proprio interno alcuni esperti sulla blockchain, ma in questo modo ci sarà un upgrade di competenze sulla piattaforma di Affidaty».

E le richieste crescono di giorno in giorno. Si tratta di un mercato che registra «crescite a due cifre sullo stesso anno», dice Deidda. E di conseguenza aumenta la domanda di figure professionali adatte a gestire e relazionarsi con questa tecnologia. «Oggi la figura più richiesta è quella del blockchain developer nelle sue varie declinazioni», spiega Deidda.

Alcune aziende cercano di usare risorse interne e sono quindi interessate a corsi di formazione ad hoc per il personale che ha già un background informatico. Altre, invece, richiedono consulenze specifiche. Ma spesso gli imprenditori non sanno dove andare a cercare le risorse di cui hanno bisogno.

Anche perché, ad oggi, manca un soggetto unico in grado di offrire tutto il know how necessario su questa tecnologia. E anche le università stanno muovendo i primi passi, aggiungendo moduli dedicati nei corsi di laurea. Ma la tecnologia corre «e solo le Università più strutturate riescono a rispondere nei tempi necessari al business, anche se non sempre sull’intera materia», spiega Deidda. «Noi lavoriamo con le aziende ogni giorno in prima linea e abbiamo quindi un osservatorio privilegiato che ci permette di andare di pari passo con le evoluzioni del mercato e a volte, come in questo caso, di anticipare i trend. La formazione aggiornata e qualificata è quindi il vero valore aggiunto di questo cambiamento».

Ma non si tratta solo di conoscere le questioni tecniche legate alla blockchain. «Queste nuove figure devono unire le conoscenze informatiche con le competenze legali in materia», dice Deidda. «È un mercato da strutturare in tutti i sensi. Un po’ come la conquista delle terre dell’Oklahoma in cui ciascuno mette una bandierina, provando a offrire anche solo una parte di competenze su questa tecnologia il cui successo si basa proprio sulla unicità, laddove invece nell’era digitale finora ha prevalso la duplicazione».

«Questa partnership», spiega Dane Marciano, fondatore e ceo di Affidaty S.p.A., «è di fondamentale importanza soprattutto per creare più consapevolezza nelle aziende sui temi legati alla tecnologia blockchain, in modo da poter muoversi agilmente in questo mercato e, in particolar modo, nel Far West del mondo crypto. Creare figure professionali che siano competenti non solo dal punto di vista tecnico ma anche legale, finanziario e tributario, potrebbe far risparmiare centinaia di migliaia di euro, che oggi vengono spesi per rimediare a non conformità o, peggio ancora, a truffe e investimenti sbagliati».

«La divisione “legal e compliance” è sempre stata fondamentale nell’ecosistema di Affidaty, per poter permettere a noi e ai nostri clienti di muoversi nella legalità e in conformità con le normative europee che gestiscono questi scambi di valore», conclude Marciano. «Un esempio? La nostra procedura guidata di creazione di token o di listing nel nostro exchange nativo WoW, che permette a chiunque voglia sviluppare la propria moneta di operare nella assoluta sicurezza, tutelando i propri interessi e soprattutto quelli dei propri clienti e della community».

Le newsletter
de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter