Senza rugheGuardiamo nel calice di Millennials e GenZ

Durante il Festival di Gastronomika parleremo anche di vino, e quattro saranno i tavoli di discussione su questo argomento. Vi presentiamo il primo, che dedichiamo ai più giovani e alle loro scelte enologiche

Boomer e GenX stanno di fatto raccontando il mondo del vino – gusti, costumi, pensieri – e pretendono di conoscere il rapporto con il calice delle generazioni successive. Ma chi sono i consumatori tra i 20 e i 40 anni? E soprattutto cosa bevono e perché? Una domanda tutt’altro che retorica.

Oggi il mercato wine & spirits è un mercato per vecchi, se si considera che i Millennials arrivano oltre i quarant’anni. Eppure tutti – aziende, consorzi, comunicatori – dichiarano di voler parlare alle nuove generazioni. La domanda sorge spontanea: hanno mai provato a porre loro delle domande? E ad ascoltarli?

Abbiamo rivolto la domanda cruciale chi sono i ‘giovani’ e cosa bevono oggi? a comunicatori e barman, enotecari e sommelier che, insieme, animeranno la tavola rotonda del primo Festival di Gastronomika, in programma il 5 ottobre al Teatro Franco Parenti di Milano

A guidare la discussione sarà Eugenia Torelli. Radici toscane tra Mugello e Chianti, adottata in Veneto tra ombre e bacari, ha il naso sul vino da quando lo ha tolto dai libri (forse le cose si sono anche un po’ intrecciate…) e un passato tra voli intercontinentali, valigiate di bottiglie, Paesi asiatici e degustazioni. Diplomata Ais, approda alla comunicazione come ufficio stampa, poi nella redazione di VinoNews24 e Spirito Autoctono. Viaggia, assaggia, scrive, ascolta molto e parla quando serve (svariate lingue).

Al tavolo come reporter ci sarà Chiara di Paola che si presenta così: «Curiosa e intraprendente per natura, ho iniziato presto a fare domande e, con il tempo, ho imparato il valore di saper ascoltare le persone. Pertanto intraprendere la carriera giornalistica dopo la laurea in Lettere Moderne è stata l’inevitabile conseguenza di questo modo di essere. Con la mia scrittura mi impegno a tradurre in modo originale e non scontato lo sguardo con cui cerco di osservare e capire la realtà, raccontandone gli aspetti meno scontati, nascosti sotto la superficie. Nella convinzione che qualsiasi argomento, luogo, cibo, scoperta, sia sempre il riflesso di idee e storie, che meritano di essere raccontate e valorizzate. Con umiltà, rispetto e competenza».

Il coordinamento dei tavoli del vino è di Giambattista Marchetto, giornalista con esperienza in ambito economico, enogastronomico, turistico, artistico-culturale, collabora con Il Sole-24Ore, gruppo Pambianco, Food&Wine Italia, So Wine So Food, DolceSalato, Food Service, Il Gazzettino, Montenapo Daily, Ciao magazine e Paneacquaculture, oltre a dirigere Vinonews24. Vive a Praga, ma è spesso per lavoro in Italia. Coach e trainer, cura progetti formativi per aziende, enti di formazione, oltre a lecture e workshop per università in Italia e in Repubblica Ceca.


 

Le newsletter
de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter