Un aiuto efficaceCrédit Agricole Italia e SACE sostengono il Gruppo SGR contro l’aumento dei costi energetici

Il Gruppo bancario ha erogato un finanziamento dell’importo di 30 milioni di euro, con Garanzia SupportItalia di SACE, la società specializzata nel settore assicurativo-finanziario

Unsplash

L’aumento dei costi energetici acuito dall’invasione russa in Ucraina ha costretto molte aziende italiane ad aver bisogno di maggior liquidità per affrontare spese impreviste. Sace, la società specializzata nel settore assicurativo-finanziario, ha messo a punto uno strumento straordinario previsto dal Decreto Aiuti per sostenere i finanziamenti rilasciati dagli istituti di credito destinati a contrastare gli effetti negativi della crisi russo-ucraina e del caro energia sulle imprese italiane. 

Si tratta della Garanzia SupportItalia di SACE che ha permesso a Gruppo Società Gas Rimini (Gruppo SGR), dinamica realtà del settore energetico che si occupa di commercio e distribuzione di GAS naturale ed energia elettrica, nonché d’installazione e manutenzione d’impianti di riscaldamento, teleriscaldamento, condizionamento, e d’impianti fotovoltaici, di poter accedere a un finanziamento di 30 milioni di euro da parte di Crédit Agricole Italia. Questa operazione ha l’obiettivo di sostenere le esigenze di liquidità derivanti dagli effetti economici negativi emersi in concomitanza del conflitto russo-ucraino e dai conseguenti rincari energetici. 

Il Gruppo SGR, una delle più importanti realtà aziendali del territorio riminese fondata nel 1956 quale impresa di distribuzione e vendita di gas naturale, nel corso degli anni si è affermata nel mercato energetico nazionale e internazionale grazie a competenze estese e attività integrate che hanno progressivamente ampliato l’offerta dei servizi forniti. Oggi il Gruppo offre ai propri clienti soluzioni tecniche innovative, sicure ed efficienti, garantendo qualità, competenza, integrità e trasparenza.

Dal 2011 Gruppo SGR redige il Bilancio di Sostenibilità e si impegna concretamente per raggiungere obiettivi di sostenibilità, a testimonianza di quanto sia fondamentale misurare e condividere i propri risultati in termini di performance e d’impatto socio-economico dei prodotti, e al contempo di generare valore.

«Nell’attuale contesto di difficile congiuntura economica, il Gruppo Crédit Agricole sente la responsabilità di continuare a garantire il proprio sostegno a favore della crescita del Paese e di rafforzare ulteriormente il legame con eccellenze imprenditoriali italiane – dichiara Marco Perocchi, Responsabile Direzione Banca d’Impresa di Crédit Agricole Italia. – Il finanziamento concesso in sinergia con SACE al Gruppo SGR, realtà distintiva che investe nella sicurezza energetica, è un segnale tangibile di attenzione verso i territori, per incentivarne lo sviluppo, a beneficio dell’intera comunità».

«Questo finanziamento – ha commentato Bruno Tani, Amministratore Delegato di Gruppo SGR – rappresenta un importante strumento di flessibilità per affrontare l’attuale complesso contesto di mercato e la pressione sul capitale circolante commerciale che ne deriva. Ci permette infatti di ottenere quella liquidità aggiuntiva necessaria per sostenere l’eccezionale aumento dei costi energetici e poter così garantire l’approvvigionamento di gas ed energia a favore di tutti i nostri clienti».

«Questa operazione – sottolinea Marco Mercurio Responsabile Mid Corporate Centro Nord di SACE – dimostra il supporto che noi del Gruppo SACE mettiamo in campo, per rispondere alle esigenze di liquidità delle imprese in questo momento complesso. Essere al fianco di un’eccellenza come SGR, leader sul mercato energetico nazionale, ci permette di sostenere un settore strategico fortemente impattato dal caro materie prime».

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter