Premiazioni L’Italia conquista il terzo posto al mondiale di pasticceria

Martina Brachetti, Alessandro Petito, Jacopo Zorzi hanno vinto la medaglia di bronzo al Sirha di Lione, dove è andata in scena la coppa del mondo di pasticceria

Mentre a Rimini va in scena la più importante fiera della pasticceria e gelateria del nostro Paese, a Lione i giovani italiani conquistano il terzo posto sul podio della Coupe du monde de la pâtisserie.

La squadra italiana è ricca e variegata, e porta a casa la medaglia di bronzo grazie alla partecipazione e alla passione di Martina Brachetti, Alessandro Petito, Jacopo Zorzi con la direzione tecnica di Emmanuele Forcone e la supervisione del presidente del Club Italia Alessandro Dalmasso. Gli allenatori del team Italia sono stati Francesco Boccia, Fabrizio Donatone, che, come Forcone, sono Campioni del mondo 2015, ma non solo: ci sono nel team anche Massimo Pica, Lorenzo Puca e Andrea Restuccia, Campioni del mondo 2021. A dimostrazione di come la squadra ma soprattutto l’esperienza maturata in questa importante competizione internazionale facciano la differenza quando si tratta di grandi premi con giurie prestigiose.  

Ancora una volta, il Team Italia ha portato alto il nome dell’alta pasticceria italiana, dietro a grandi nazioni con un potenziale e una tradizione di pasticceria importanti: primo classificato infatti è il Giappone, seguito al secondo posto dalla Francia. La pièce italiana che ha contribuito al successo è dedicata al tema della sostenibilità, ed è una grande tartaruga fatta di cioccolato, zucchero e ghiaccio, sfinita per i patimenti dovuti al cambiamento climatico.

La Coupe du Monde de la Pâtisserie 2023, il palcoscenico mondiale che ha visto sfidarsi 17 nazioni arrivate alla finale, è la più prestigiosa delle competizioni internazionali di pasticceria. Nata nel 1989 per volontà del MOF Gabriel Paillasson con l’intento di promuovere e valorizzare la professionalità della pasticceria, è il premio più ambito e difficile da conquistare.

I membri attivi del team sono Jacopo Zorzi, nato nel 1989, veneto di origine, milanese d’adozione, che dopo la formazione in CAST Alimenti come allievo dell’Alta Formazione Pasticcere, ha maturato importanti esperienze in Italia e all’estero come quella nel Ristorante Cipriani ad Abu Dhabi. È oggi pasticcere della Pasticceria Martesana di Milano.

Con lui Alessandro Petito, nato nel 1991, titolare del Bistrot che porta il suo nome a Castellanza, in provincia di Varese. Canta numerosi premi tra cui miglior entremets al cioccolato e medaglia d’oro per miglior pièce in zucchero a Sigep 2017.

Completa la squadra Martina Brachetti, pastry chef che ha nel Curriculum importanti esperienze come la formazione nella Maison del Maestro Pierre Hermé, e il ruolo di Commis Pastry al ristorante “La pergola” di Heinz Beck.