Il ministro furiosoLa scelta della Bce di alzare i tassi è fallimentare, dice Matteo Salvini

Il segretario leghista interviene in radio per criticare la decisione della Banca centrale europea di aumentare ancora di 50 punti base il costo del denaro: «Speriamo che la signora Lagarde interrompa il suo furore aumentistico altrimenti per una impresa o una famiglia chiedere un mutuo diventerà impossibile»

Unsplash

«Le scelte della Banca centrale europea sono fallimentari in Italia e in Europa e le stanno pagando le famiglie e le imprese». Così il ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture, Matteo Salvini, ha commentato nella trasmissione Radio Anch’io su Radio 1 la decisione della Bce di alzare ancora i tassi dello 0,5 per cento. «Speriamo che la signora Lagarde interrompa il suo furore aumentistico altrimenti per una impresa o una famiglia chiedere un mutuo diventerà impossibile».

La Banca centrale europea ha deciso di confermare il rialzo dei tassi programmato dallo scorso mese, aumentando il costo del denaro di 50 punti base al 3,50 per cento. Un modo per mantenere la stabilità finanziaria e combattere l’inflazione, anche dopo la crisi annunciata della banca svizzera Credit Suisse. La Bce non ha comunicato ulteriori rialzi nei prossimi mesi, aspettando di capire come evolverà la situazione economica.

Non si interrompe un’emozione, figuriamoci la Soncini!

X

Linkiesta senza pubblicità, per gli iscritti a Linkiesta Club

Iscriviti a Linkiesta Club