La strana coppia Il Parmigiano Reggiano accende il ritorno di fiamma per l’Espresso Martini

Il cocktail a base di espresso e vodka è proposto in una nuova versione dove l’ingrediente a sorpresa è il celebre formaggio emiliano. Molto apprezzato negli Stati Uniti, chissà se finalmente colpirà al cuore anche gli italiani

@Noah Fecks, Lucciola NYC

Un cocktail icona degli anni Ottanta e Novanta nel 2023 è tornato a fare capolino nei menu e nei gusti degli americani. L’Espresso Martini vive una seconda giovinezza, forse inattesa, ma sicuramente consistente. L’invenzione è assegnata al bar tender londinese Dick Bradsell per venire incontro alla richiesta di una cliente, forse una modella che divenne poi famosa, alla ricerca di qualcosa di forte, ma che la svegliasse. In origine si chiamava Espresso Vodka.

In Italia non ha mai avuto un grande riscontro, perché da noi il caffè, per quanto sia oramai dimostrato che non siamo un Paese attento alla qualità del prodotto, è considerato intoccabile. «Lo abbiamo in menu» spiega Chiara Buzzi, titolare di Rita’s Tiki Room di Milano, nonché collaboratrice di Linkiesta Gastronomika, «ma lo chiedono esclusivamente gli stranieri».

Eppure l’idea ha buone possibilità di avere un’anima italiana: «Mi spingo a pensare che Bradsell sia rimasto colpito dal caffè shakerato che d’estate si serve nei bar italiani con la sua bella schiuma, e abbia pensato come dare un boostalcolico» racconta a Linkiesta Gastronomika Mattia Pastori, bar tender, formatore e consulente.

La rinnovata giovinezza di questo cocktail che in Italia non ha molto successo ha portato diverse varianti, una in particolare ha un sapore italiano. Ne ha parlato Wine Enthusiast, uno dei siti di riferimento negli Stati Uniti per il beverage alcolico. Sui social si trovano centinaia di video con il Parmesan Espresso Martini cocktail, ma il popolare sito americano ha sottolineato l’unicità di quello nel menu di Michele Casadei Massari nel suo ristorante Lucciola nell’Upper West Side: intanto perché c’è il Parmigiano Reggiano, quello vero, di cui Casadei Massari è ambassador negli Stati Uniti, cui ha fatto sponda la sua grande capacità di promuoversi sui social e la collaborazione con la pr Giulia Perovich. «Per finire sui giornali ci vuole buona comunicazione» ci tiene a specificare Casadei Massari.

La versione del cocktail che si può trovare da Lucciola, rispetto a quelle più diffuse, prevede l’infusione della vodka con il formaggio grattugiato; Michele Casadei Massari, a cui piace sperimentare, ha messo a punto pure con una personale versione del Negroni con le croste del Parmigiano.

L’hashtag #espressomartini viaggia verso i seicento milioni di citazioni TikTok, a testimonianza di come il cocktail sia tornato in auge. Prima del Parmigiano ha visto anche altre declinazioni, come la versione Pumkin Spice o quella Frozen. Il titolo dell’articolo è significativo: “Il famoso Parmesan Espresso Martini di Internet è inaspettatamente delizioso”. Insomma, va bene la popolarità sui social, ma questa volta c’è anche della sostanza. «Leggere “parmesan”mi fa male» esordisce Michele Casadei Massari, «ma è indubbio che l’articolo mi abbia fatto piacere. Poi al di là del titolo approssimativo il giornalista nel testo ha scritto correttamente Parmigiano Reggiano».

I sospetti del giornalista sulla riuscita dell’unione tra gli ingredienti sono svaniti al primo assaggio, ne ha scritto così: «La combinazione di caffè e formaggio aveva un meraviglioso equilibrio tra dolcezza, sapidità, umami, acidità e leggere note amare». Insomma, sui social si trovano anche cose buone. Ecco la ricetta.

@Noah Fecks, Lucciola NYC

Parmigiano Reggiano Martini Espresso

Ingredienti:
Parmigiano Reggiano 24 mesi
Uno spicchio di arancio
60 ml di vodka con infusione di Parmigiano Reggiano (in seguito le indicazioni per la preparazione)
30 ml di caffe (espresso doppio)
15 ml di liquore al caffè tipo Kahlúa

Procedimento:
Grattugiare il Parmigiano Reggiano finemente, e disporlo su un piattino.
Bagnare il bordo del bicchiere da Martini con l’arancia, capovolgere il bicchiere sul piattino in modo che il parmigiano si fissi sul bordo del bicchiere.
Shakerare vigorosamente vodka, caffè e liquore, versare nel bicchiere e ricoprire la superficie con Parmigiano Reggiano grattugiato con il Microplane.

Ecco come preparare la vodka al Parmigiano Reggiano.

Ingredienti:
120 ml di vodka
Buccia di arancia
15 grammi di Parmigiano Reggiano 24 mesi grattugiato
5 grammi di scorza di Parmigiano Reggiano 24 mesi, grattugiata

Procedimento:
Unire tutti gli ingredienti in una contenitore e lasciare in infusione per una notte.
Filtrare e la vodka al Parmigiano è pronta.