L’Ucraina in EuropaIl Parlamento europeo intitola la sala lettura a Victoria Amelina

A conclusione dei lavori di Linkiesta Academy, è stato annunciato che su proposta della vicepresidente Pina Picierno, la presidente Roberta Metsola e il bureau di presidenza hanno deciso all’unanimità di dedicare alla scrittrice e poetessa uccisa dai russi un’ala della biblioteca

AP/Lapresse

La biblioteca del Parlamento Europeo a Bruxelles avrà una sala di lettura intitolata alla scrittrice e giornalista ucraina Victoria Amelina. La proposta avanzata dalla vicepresidente del Parlamento Europeo, Pina Picierno, approvata all’unanimità all’interno dell’ultimo bureau, è stata sostenuta fortemente dalla Presidente Roberta Metsola. La decisione è stata annunciata ieri durante le giornate inaugurali de Linkiesta Academy a Bruxelles.

«È doveroso – ha dichiarato Pina Picierno – che Victoria Amelina abbia all’interno del Parlamento Europeo uno spazio dedicato alla sua memoria e alla sua opera. La sua morte avvenuta durante il bombardamento russo di Kramatorsk il 27 giugno dello scorso anno e costato la vita ad altri 12 civili è una ferita che ancora stenta a rimarginarsi nella nostra memoria collettiva e sono orgogliosa che il nostro Parlamento a due anni dalla criminale invasione abbia scelto di onorare la sua memoria nel luogo che ritengo essere la cassaforte valoriale delle istituzioni europee. Ringrazio la Presidente Roberta Metsola e i colleghi che hanno senza esitazione sostenuto questa proposta».

«L’intitolazione ufficiale – prosegue Picierno – avverrà all’inizio della prossima legislatura, a luglio e segnerà una prosecuzione ideale nell’impegno che l’Europa sono sicura continuerà ad avere nei confronti dell’Ucraina e del suo popolo».

Non si interrompe un’emozione, figuriamoci la Soncini!

X

Linkiesta senza pubblicità, per gli iscritti a Linkiesta Club

Iscriviti a Linkiesta Club