Mai più senzaIl senso buono

Più cibo meno food, più cuochi meno chef, più vino meno sommelier: Anna Prandoni firma un manuale per ritrovare la giusta misura in un mondo di integralismi e falsi miti

A tutti i ragazzi che con caparbietà, entusiasmo e sprezzo del pericolo scelgono ancora una professione nel settore dell’enogastronomia, nonostante tutto. Siete il motivo per cui vale ancora la pena fare questo lavoro di ricerca.

Si apre così il primo saggio di Anna Prandoni, appena uscito per Linkiesta Books, che fin dalla dedica si pone come obiettivo di spiegare e far comprendere meglio ad appassionati e a professionisti del settore un mondo molto chiacchierato ma non abbastanza approfondito. Il lavoro di ricerca della giornalista, che da 25 anni indaga l’enogastronomia e si pone come ponte tra chi lavora in questo settore e chi ne fruisce. Oggi le dicotomie sono all’ordine del giorno in ogni contesto: i nove capitoli del saggio spiegano quelle più evidenti nel campo dell’alimentazione, del vino e della ristorazione e prova a trovarne una sintesi efficace. La tesi di fondo è infatti proprio questo: cercare un giusto mezzo tra visioni sempre più partigiane, che stanno esacerbando il dibattito e hanno necessità di una mediazione.

Tra modernità e tradizione, tra biodinamico spinto e agricoltura intensiva, tra cucina ipercreativa e recupero ossessivo delle tradizioni fermentative, tra vino naturale e convenzionale, tra vegani a tutti i costi che mangiano quinoa prodotta disboscando foreste e carnivori che si nutrono solo di chianina, a tavola le fazioni si scontrano e la verità si allontana sempre di più. Perché anche il partigiano più etico proverà a tutti i costi a persuaderci della bontà della bontà della sua tesi e si opporrà strenuamente a quelle propugnate dall’opposta curva gastronomica, climatica, enologica. Con questo saggio sull’enogastronomia la giornalista cerca di riportare i grandi temi del dibattito alla responsabilità civile del buon senso. Per restituire un senso “buono” agli altri cinque che ci permettono di gustare cibi e vini sempre migliori.

Compralo subito!

Foto di Lorenzo Ceva Valla

Vuoi partecipare alle prossime presentazioni del libro?
Ecco il calendario degli appuntamenti:

Mercoledì 24 luglio – Una montagna di libri, Cortina, con Francesco Chiamulera e Alessandro Tortaro
Venerdì 6 settembre, ore 12 – Festivaletteratura di Mantova
Sabato 7 pomeriggio, ore 16.30/17.00 – Festivaletteratura di Mantova, incontro con Massimo Montanari
Domenica 8 settembre ore 15 – Festival Fuoriluogo di Biella
Lunedì 16 settembre – Spazio Otto, Milano, con Tommaso Melilli
Sabato 21 settembre ore 15 – Pordenonelegge

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter