La fanfara frenetica“Spirale”: Il Jazz Rock e l’Etnojazz degli anni 70, stasera a Jazz a Nota Libera

Stasera a "Jazz a Nota Libera" parliamo di gruppi "progressive" anni 70 ed incontriamo dal vivo una band seminale del periodo: Spirale.Spirale, insieme ad un manipolo di altri gruppi dell'epoca...

Stasera a “Jazz a Nota Libera” parliamo di gruppi “progressive” anni 70 ed incontriamo dal vivo una band seminale del periodo: Spirale.

Spirale, insieme ad un manipolo di altri gruppi dell’epoca,
iniziò a creare quell’etno jazz/rock che ora è diventato un linguaggio comune e diffuso ovunque.
Furono fra i primi.
Altri gruppi come il Perigeo, Toni Esposito con Rosso Napoletano e gli arrangiamenti di Paul Buckmaster, che nello stesso periodo lavorava con Davis e che Renato Marengo coinvolse negli arrangiamenti,
Senese e Napoli Centrale, Banco, Area, furono motori trainanti di una riscossa creativa
che l’Italia non ha più espresso da allora…

 https://www.youtube.com/embed/81PMx5ndpnc/?rel=0&enablejsapi=1&autoplay=0&hl=it-IT 

Il nucleo principale di Spirale ruota attorno al batterista Giampaolo Ascolese,
al contrabbassista Peppe Caporello,al sassofonista (molto sottovalutato) Giancarlo Maurino e al trombettista Gaetano Delfini e al flautista Nicola Stilo che poi suonò per un decennio con Chet Baker.

All’epoca in cui si formarono gli Spirale furono subito notati e ebbero notevoli riscontri critici.
L’atmosfera che creavano era “panica” e come molti dei “collettivi” che si esprimevano in quel momento, gli Spirale creavano un’atmosfera di convolgimento che affascinava il pubblico dell’epoca.

 https://www.youtube.com/embed/t35b3RCbvmI/?rel=0&enablejsapi=1&autoplay=0&hl=it-IT 

Non dimentichiamo che ad Ostia si teneva nello stesso momento il “Festival dei Poeti”
o che a Umbria Jazz si andava in tenda e si fruiva dei megaconcerti all’aperto,
spesso contestando e salendo sul palco a fare appelli politici o dichiarazioni “artistiche”.
Spirale ha realizzato un nuovo disco e stasera, Michele Ascolese ci racconterà suonando,
alcuni momenti importanti della musica italiana che, insieme a Spirale, ha vissuto.
Quello fu certamente un periodo di estrema creatività, che non si è mai più ripetuto.

Per collegarsi in streaming:
http://tunein.com/radio/Teleradiostereo-Due-907-s92647/
Dalle 22 alle 24,30

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta