Voglio cambiare aria#EndFossilFuelSubsidies: raccolta di firme e tempesta di twitter a Rio+20

I membri di Avaaz  e 350.org  hanno steso una gigantesca banconota da tre miliardi di dollari sulla spiaggia di Copacabana. Chiedono ai leader dei governi mondiali che partecipano al vertice Rio +2...

I membri di Avaaz e 350.org hanno steso una gigantesca banconota da tre miliardi di dollari sulla spiaggia di Copacabana. Chiedono ai leader dei governi mondiali che partecipano al vertice Rio +20 di porre fine ai sussidi miliardari ai combustibili fossili destinandoli, invece, alle energie rinnovabili.

Contribuendo a rendere più conveniente l’energia pulita rispetto ai combustibili fossili, una tale mole di denaro consentirebbe di risparmiare miliardi di tonnellate di emissioni di anidride carbonica.

Italian Climate Network, insieme a 350.org ha lanciato una raccolta di firme che sarà consegnata oggi ai membri del G20 a Rio. Per aumentare l’attenzione nel momento della consegna delle firme è stata organizzata una tempesta su twitter. Il 18 Giugno, in tutto il Mondo e per 24 ore, si cercherà di raggiungere il record mondiale di tweet con un unico hashtag #EndFossilFuelSubsidies

“Disaccoppiare. Questa sembra essere, per alcuni economisti che si occupano di istanze ambientali, la soluzione centrale per risolvere i problemi causati dalla crescita incontrollata: ridurre l’impiego di risorse e di materie prime, mantenendo il livello attuale di produzione di beni e servizi. In questo modo, sarebbe possibile avvicinarsi all’obiettivo della “prosperità” senza incrementare le emissioni e senza intaccare il capitale naturale del Pianeta.” (ICNetwork)

guarda la gallery della stesura della banconota sulla spiaggia di Copacabana

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta