Apologia di SocrateTanti auguri a quelli che…

Tanti auguri a quelli che il giorno di natale mandano 2200 messaggi ai contatti linkedin anche se stanno in asia, australia o sudamerica e se non parlano italiano. A quelli che scatenano catene inf...

Tanti auguri a quelli che il giorno di natale mandano 2200 messaggi ai contatti linkedin anche se stanno in asia, australia o sudamerica e se non parlano italiano.

A quelli che scatenano catene infinite di reply to all via email oppure di condivisioni via Facebook che alla fine non è chiaro da chi siano partite, chi è tutta la gente ignota coinvolta e soprattuto perchè ci sei finito in mezzo.

A quelli che ti mandano messaggi via twitter o skype che leggi un mese dopo e che sono quanto di più scomodo esista per comunicare one to one: se dio avesse voluto che ci scrivessimo via skype o twitter non avrebbe inventato gli sms o l’email.

A quelli che hai sempre odiato, non vedi da decenni, ma ai quali non si nega un sms perché tanto sono in rubrica.

A quelli che quando hanno deciso di salire in politica, perché non si tratta di un posto basso e sporco dove scendere, ci hanno ricordato che bassi e sporchi sono tanti politici o meglio mestieranti della politica e che forse, se un po’ di gente per bene si rende disponibile l’anno nuovo riusciamo a liberarcene.

A tutti quelli che credono sinceramente nello spirito del natale e dunque per qualche accidente probabilistico non hanno ancora avuto modo di ricredersi.

A tutti quelli che sono rimasti senza un euro per la crisi, le tasse, le donne il tempo ed il governo.

A tutti quelli che nonostante tutto (soprav)vivono e lavorano (fatti i debiti scongiuri) in questo disastrato paese e a quelli che ancora sperano che qualcosa possa cambiare.

Insomma aguri a tutti.

NB questo post non intaserà la vostra casella di posta elettronica, bacheca FB, sim (micro, macro, nano o quel che sia) del vostro cellulare e soprattutto non vi romperà le scatole indebitamente durante i giorni di festa.

@massimofamularo

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Studenti 60€
Amici 120€
Sostenitori 600€
Benefattori 1200€
Maggiori Informazioni