Quattro app perfette per prendere appunti

Quattro app perfette per prendere appunti

Sono libere, semplici da ottenere e molto utili. Le app per prendere appunti in fretta ma con precisione aumentano col tempo. Queste che vi elenchiamo sono solo alcune, scelte da Fastcompany e riviste da noi.

Papyrus (Android)

Scrive, disegna, permette di selezionare e spostare parte delle note a seconda delle necessità. La parte Premium include anche la possibilità di usare pdf, che non è così male.

AudioNote (gratis per Android ma non per iOS)

Chi usa l’iPhone ha già una buona familiarità con Audio Note, e la novità appunto è per Android. Permette di prendere nota di incisioni vocali. Molto comoda, semplice da usare. Consigliata per chi ha pochissmo tempo per scrivere e può invece parlare.

Fetchnotes (Android e iOS)

Se ne parla da un bel po’, ma merita comunque di essere menzionata. Permette di usare hashtag e tag di persone, è pensata per essere social, dà la possibilità di creare categorie entro cui inserire le proprie note e permette di collaborare con altri utenti. L’interfaccia è motlo semplice, è molto accattivante.

Springpad (Android e iOS)

Anche Springpad ha un’anima social: permette di dare e inviare consigli, annotare idee altrui, prendere e mandare immagini e fotografie, chiedere suggerimenti, prendere nota (e questo è quello che ci serviva) anche di articoli e permette di tenerli da parte in un piccolo archivio, che si può raggiungere da vari strumenti.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta