Buone lettureEcco i cinque (più uno) finalisti del Premio Strega

In testa Sandro Veronesi, poi Gianrico Carofiglio con Valeria Parrella e Gian Arturo Ferrari. Quest’anno i candidati sono sei: alla canonica cinquina si è aggiunto Jonathan Bazzi, per comprendere anche uno scrittore di una piccola-media casa editrice

I componenti della cinquina saranno Sandro Veronesi, “Il colibrì” (La nave di Teseo) 210 voti; Gianrico Carofiglio, “La misura del tempo” (Einaudi), 199 voti; Valeria Parrella, “Almarina” (Einaudi), 199 voti; Gian Arturo Ferrari, “Ragazzo italiano” (Feltrinelli), 181 voti; Daniele Mencarelli, “Tutto chiede salvezza” (Mondadori), 168 voti.

A cui si aggiunge, cooptato nella fase finale, anche il libro di Jonathan Bazzi, “Febbre” (Fandango Libri), in base all’articolo 7 del regolamento che prevede la presenza di un piccolo-medio editore.

Ecco i finalisti della 74esima edizione del premio Strega 2020, uno dei più importanti riconoscimenti letterari italiani, se non forse il più importante.

L’annuncio è stato dato alle 18:30 in diretta streaming dalla Camera di Commercio di Roma – Sala del Tempio di Adriano – in ottemperanza alle normative anti Covid.19.

All’annuncio della cinquina sono presenti solo i 12 autori candidati

In apertura, il presidente della Camera dei Deputati, Roberto Fico, ha annunciato il vincitore del Premio Strega Giovani 2020, che è Daniele Mencarelli con “Tutto chiede salvezza” (Mondadori).

Il primo incontro aperto al pubblico con gli autori finalisti si terrà a Benevento, la città del Liquore Strega, il 19 giugno. Le tappe successive del tour: San Benedetto del Tronto il 20 giugno, Cervo il 21 giugno e a Parma il 22 giugno. La serata finale della 74esima edizione del Premio Strega sarà il 2 luglio al Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, con diretta su Raitre.

“Il Colibrì” di Veronesi, come tutti i capolavori, è un romanzo che muore senza morire mai

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta