x The Adecco Group

Il videoIl capitale umano al centro per favorire la ripartenza

Cosa servirà per ripartire dopo l’emergenza sanitaria? La risposta nel webinar “Le skill della ripartenza: la centralità del capitale umano per vincere le nuove sfide dell’economia” con Andrea Malacrida, Mauro Magatti, Carlo Alberto Carnevale Maffè, e la moderazione del direttore de Linkiesta Christian Rocca

Quali sono le competenze che dovremo mettere in campo per la ripartenza post-Covid? E come dovranno cambiare i modelli organizzativi del lavoro? Il webinar “Le skill della ripartenza: la centralità del capitale umano per vincere le nuove sfide dell’economia”, organizzato da The Adecco Group in collaborazione con Linkiesta, ha messo in luce quanto il capitale umano, e non solo quello tecnologico, sarà centrale per ripartire dopo l’emergenza sanitaria.

Alla discussione hanno partecipato Andrea Malacrida, amministratore delegato di The Adecco Group Italia, Mauro Magatti, professore di sociologia all’Università Cattolica di Milano e Carlo Alberto Carnevale Maffè, associate professor of Practice di Strategy and Entrepreneurship della Sda Bocconi School of Management, con la moderazione del direttore de Linkiesta Christian Rocca.

La pandemia è stata come una «tempesta»,che ha spazzato via schemi e concezioni precedenti, ha spiegato Magatti. Ora, secondo Carnevale Maffè, è arrivato il momento di ridisegnare «una nuova istituzione microeconomica come l’impresa». Andranno rivisti i turni di lavoro, i trasporti, i ritmi personali e familiari. Con il lavoro a distanza, ci sarà da ripensare il contratto stesso di lavoro, con nuove metriche di risultati e incentivi, coinvolgendo insieme manager e lavoratori.

Una nuova interdipendenza gli uni dagli altri, come spiega Andrea Malacrida, che si potrà declinare però in due differenti direzioni, a seconda delle modalità con cui verranno prese queste decisioni: «Fiducia nell’altro, o sospetto e dubbio». Ora, dice il country manager del Gruppo Adecco, «vengono fuori realmente i leader delle aziende che si prendono sulle spalle questo incidente e che nel più breve tempo possibile portano fuori i propri lavoratori da questa situazione».

Chi è riuscito a costruire ambienti di lavoro sani, basati sulla fiducia e sul rispetto, ne uscirà vincitore prima degli altri. Chi riuscirà a mettere a punto protocolli di sicurezza per tornare a lavorare, condivisi con gli stessi lavoratori, potrà anche cogliere grandi opportunità. Se il comportamento di ognuno è in relazione con l’altro, la fiducia e l’aspetto valoriale del lavoro saranno elementi essenziali nella ricostruzione.

GUARDA IL VIDEO:

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta