Oltre l’EuropaPerché la Germania è ancora divisa in due trent’anni dopo il crollo del muro di Berlino

Nella nuova puntata del suo primo podcast originale prodotto con Bulle Media, Linkiesta ripercorre con date e numeri 75 anni di storia per capire le ragioni della frattura sociale, culturale e politica tra Est e Ovest che non si sono mai davvero integrate dal 3 ottobre del 1990, il giorno della riunificazione

Afp

Oltre l’Europa è il primo podcast originale de Linkiesta prodotto assieme a Bulle media. In sei puntate racconta attraverso i dati e le date come si sono create le fratture politiche, sociali e culturali che dividono gli Stati europei. Personaggi, eventi e numeri per capire i fenomeni oltre la cronaca e i luoghi comuni. La prima puntata è dedicata al confitto tra Spagna e Catalogna. 

 

Sono passati trent’anni dal giorno della riunificazione tra la Germania Est e la Germania Ovest, avvenuta il 3 ottobre del 1990, quasi un anno dopo il crollo del muro di Berlino, ma i Länder orientali non si sono ancora integrati davvero della Repubblica federale. I tedeschi dell’Est si sentono cittadini di serie B e alcuni hanno addirittura nostalgia della Ddr. Per capire le ragioni della divisione sociale, culturale e politica tra “Ossis” e “Wessis” ripercorreremo con voi 75 anni di storia. Dalla Germania in macerie divisa in quattro zone d’occupazione subito dopo la Seconda guerra mondiale, alla costruzione del Muro di Berlino, dalla Ostpolitik di Willy Brandt all’ortodossia di Erich Honecker, fino alla Stasi e alla famiglia Kasner, una delle poche a fare il percorso inverso. Queste divisioni tra est e ovest hanno creato nel tempo un solco che, numeri alla mano, non è stato ancora colmato. E i “paesaggi fioriti” promessi dal cancelliere Helmut Kohl non si sono ancora visti.

 

Oltre l’Europa” nasce grazie al progetto Stars4media sviluppato dalla Federazione europea dei giornalisti, in collaborazione con la Libera Università di Bruxelles (Vub), la Fondazione Euractiv e l’associazione Wan-Ifra, cofinanziato dall’Unione Europea, dedicato ai giovani professionisti desiderosi di acquisire nuove competenze ed espandere la loro rete professionale. L’obiettivo è quello di far collaborare due redazioni di due nazioni diverse per creare insieme un progetto editoriale innovativo sui temi europei.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta