AssembramentiL’eurodeputato ungherese sovranista e omofobo sorpreso in un’orgia di 25 uomini

József Szájer è uno fondatori del partito Fidesz e fedelissimo di Viktor Orbán. Nella notte tra il 27 e 28 novembre, ha partecipato a un festino a luci rosse tra soli uomini in un locale nel centro di Bruxelles

Unsplash

Un’orgia in pieno lockdown all’interno di un locale nel centro di Bruxelles, contro ogni regola anti Covid-19. A interrompere il festino è stata l’irruzione della polizia belga che ha provveduto a identificare e denunciare i 25 soggetti, quasi tutti uomini secondo quanto riporta il quotidiano belga Dh, presenti nel locale, scoprendo con sorpresa che tra loro vi erano diversi diplomatici e funzionari della Commissione europea e persino un eurodeputato del parlamento europeo.

Si tratta dell’ungherese József Szájer, stretto alleato del primo ministro Viktor Orbán e tra i membri fondatori di Fidesz, il partito conservatore ungherese. Dopo lo scandalo il deputato si è dimesso domenica sera con una lettera formale al Presidente dell’Europarlamento David Sassoli. Secondo i media locali, alla vista degli agenti il parlamentare avrebbe anche tentato di scappare attraverso la finestra senza riuscirci, ferendosi involontariamente

L’episodio, che si è consumato nella notte tra venerdì e sabato scorsi, ha riempito le pagine dei giornali belgi scatenando la reazione sdegnata dell’opinione pubblica locale alle prese con blocchi e divieti per emergenza covid. «Abbiamo interrotto una gang bang» ha dichiarato uno dei poliziotti intervenuti nel locale rivelando che al momento del blitz quasi tutti i partecipanti al festino erano ubriachi ed è stata scoperta anche della droga.

Szajer ha inoltre diffuso una dichiarazione in cui sostanzialmente ammette i fatti: «Ero presente al party. Quanto la polizia mi ha chiesto i documenti, poiché non avevo la carta d’identità, ho dichiarato di essere un parlamentare europeo. La polizia ha continuato le operazioni, mi ha fatto un verbale e mi ha trasportato a casa. Non ho usato droghe. Mi sono offerto di fare un test istantaneo, ma la polizia non ha voluto. La polizia dice di aver trovato una pasticca di ecstasy, ma non è mia, non so chi e come sia stata messa lì» ha commentato.

«Sono profondamente dispiaciuto per aver violato le restrizioni Covid, è stato irresponsabile da parte mia. Sono pronto a pagare la multa. Con le mie dimissioni di domenica ho tratto le conclusioni politiche e personali. Chiedo scusa alla mia famiglia, ai miei colleghi, ai miei elettori. Chiedo loro di valutare il mio passo falso sullo sfondo di trent’anni di lavoro devoto e duro» ha concluso Szajer.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, così come i giornali di carta e la nuova rivista letteraria K, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta

Linkiesta ForecastÈ arrivato Linkiesta Forecast + New York Times

Il nuovo super magazine Linkiesta Forecast, in collaborazione con il New York Times, è pronto.

Duecentoquaranta pagine sugli Scenari 2021, le tendenze, l’agenda globale della nuova èra post Covid.

Con interventi di Premi Nobel, di dissidenti, di campioni dello sport, di imprenditori, di artisti, di stilisti, di ambientalisti e delle firme de Linkiesta e del New York Times.

Un progetto straordinario de Linkiesta che si aggiunge al Paper, a K, ad Europea, a Gastronomika, ma reso ancora più eccezionale dalla partecipazione del New York Times, in esclusiva per l’Italia.

Prenotatelo adesso, sarà spedito con posta tracciata a partire dal 7 gennaio (al costo di 5 euro per l’invio), e si troverà anche nelle edicole di Milano e Roma e nelle migliori librerie indipendenti di tutta Italia (seguirà elenco).

10 a copia