Prima vedere vaccino, poi fare selfieI grotteschi esercizi di vanità di chi dovrebbe organizzare la vaccinazione

Membri del governo e leader politici hanno aderito all’appello del Foglio di vaccinarsi in diretta televisiva per dare l’esempio contro i complottismi No Vax. Ma se volessero davvero dare l’esempio farebbero meglio a impegnarsi su logistica e somministrazione delle dosi

Pixabay

Membri del governo, leader di maggioranza e governatori di Regione hanno aderito all’appello del Foglio di vaccinarsi in pubblico, in diretta televisiva, per dare l’esempio contro i complottismi No Vax.

Bene, bravi, applausi, ma ai lettori non sfuggirà che negli Stati Uniti la stessa cosa è stata annunciata dagli ex presidenti Clinton, Bush, Obama, non da chi ha attuali responsabilità di governo, per il semplice motivo che coloro che governano hanno compiti un poco più importanti di quelli della mera testimonianza.

E, quindi, se Di Maio e gli altri statisti che hanno aderito all’appello volessero davvero dare l’esempio contro i complottisti No Vax, alcuni dei quali peraltro sono entrati nelle istituzioni grazie a loro, non dovrebbero perdere tempo con questi grotteschi esercizi di vanità personale.

Dovrebbero, piuttosto, dimostrare che stanno lavorando con serietà e competenza per organizzare l’acquisto, il trasporto, la conservazione, la distribuzione e la somministrazione delle dosi di vaccino anti Covid in modo che le operazioni di immunizzazione avvengano presto e in modo sicuro, efficiente e per tutti i cittadini italiani.

Prima vedere vaccino, poi fare selfie. Grazie.