Schiaffo allo zarBiden non partecipa al G20 virtuale con Putin

Il presidente americano diserta il summit in videoconferenza organizzato dal premier indiano Narendra Modi. Una scelta che dimostra la volontà del leader statunitense di non legittimare l’autocrate del Cremlino, per la prima volta presente a un vertice internazionale da quando ha invaso l’Ucraina

AP/Lapresse

Al vertice tra i più importanti leader politici del mondo non partecipa Joe Biden. Il problema deve essere nell’evento, altrimenti non si spiega. E infatti il summit è il G20 virtuale organizzato dal premier indiano Narendra Modi: un appuntamento in videoconferenza per concludere la presidenza indiana del gruppo delle maggiori economie del mondo. Ma il presidente americano non ci sarà, al suo posto parteciperà la segretaria al Tesoro, Janet Yellen.

Si pensa che sia stata una scelta politica, per non legittimare Vladimir Putin: l’autocrate russo partecipa per la prima volta a un vertice internazionale da quando ha invaso l’Ucraina il 24 febbraio 2022. La risposta ufficiale della Casa Bianca, come riportato dall’Ansa, è che Biden non parteciperà a causa delle festività per il giorno del Ringraziamento, che il presidente trascorrerà fino a domenica con i familiari a Nantucket, Massachusetts, anche per festeggiare i suoi ottantuno anni. «Col Thanksgivng dietro l’angolo, non siamo sicuri se il presidente sarà in grado di prendere parte al vertice virtuale», aveva anticipato lunedì Eric Garcetti, l’ambasciatore americano a New Delhi.

Ma non essendoci problemi logistici ad alcuni osservatori è sembrata una decisione meramente politica, un rifiuto legato alla presenza di Putin, appunto per non legittimarlo alla prima occasione in cui si presenta a un appuntamento internazionale dopo l’invasione.

Biden, va ricordato, aveva preso parte a settembre al summit G20 a New Delhi di persona. In quell’occasione erano assenti sia Xi sia Putin (quest’ultimo a causa del mandato d’arresto internazionale per crimini di guerra). Quindi non considera uno sgarbo la mancata partecipazione a questo summit virtuale.

Sarà assente anche il leader cinese Xi Jinping, che manda avanti il premier Li Qiang. E, soprattutto, come già accaduto al G20 di Nuova Delhi, gli indiani non hanno invitato il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, sostenendo che il G20 non sia la sede per parlare del conflitto. Una motivazione che però non sta in piedi, dal momento che è atteso un intervento del presidente russo, con un discorso sulla situazione dell’economia e della finanza globale, dell’agenda climatica e della digitalizzazione.