Mille e un gustoLe colombe creative per la Pasqua 2024

Pasticcieri e fornai mettono alla prova la loro abilità e fantasia nell'ideare farciture e decori che arricchiscono il lievitato primaverile. Abbiamo selezionato le novità più interessanti

Foto di Pasticceria La Primula di Mattia Premoli, "Madre" Colomba Artigianale

Pasticceria Malìa, Milano
Se la Pasqua della Pasticceria Malìa ha tutto il profumo e i sapori autentici delle preparazioni napoletane come la pastiera, il casatiello e le torte rustiche (tutte davvero imperdibili), non possono mancare i grandi lievitati creativi, sempre ispirati dalle tipicità partenopee. Per la Pasqua 2024, oltre la colomba classica e la variante caramello e cioccolato, Malìa ha pensato alla colomba con albicocche Pellecchiella, la varietà di albicocca che cresce nell’area vesuviana e che porta con se una dolcezza e un sapore straordinari. La colomba, insieme a tutti i dolci e salati di Pasqua di Malìa sono disponibili nei due locali di Milano.

Pasticceria Filippi, Zanè (Vi)
Un abbinamento classico ma insieme particolare quello proposto da Pasticceria Filippi: la Colomba con Fragoline di bosco e Cioccolato al latte vede la delicatezza lievemente acidula delle fragoline sposarsi alla cremosità vellutata e avvolgente del cioccolato al latte, in una perfetta armonia. Tutto con la garanzia dell’attenzione nella ricerca degli ingredienti più pregiati e genuini che contraddistingue la pasticceria: lievito naturale, uova provenienti da allevamenti cruelty-free, burro centrifugato a freddo e vaniglia Bourbon.

Cannavacciuolo, Orta San Giulio (No)
Tra le colombe del Laboratorio di alta pasticceria artigianale di chef Cannavacciuolo, realizzate dal pastry chef Kabir Godi, spicca una novità: la Colomba ai Frutti Rossi ha il carattere fresco e vivace di lamponi, mirtilli rossi e fragoline di bosco canditi, il tutto avvolto da una copertura al lampone e perle di cioccolato bianco. Un dolce dal carattere unico, che si affianca alle colombe classiche e ad altre specialità creative ormai consolidate, come la Colomba al Limoncello e quella alla Melannurca Campana Igp.

Vergani, Milano
Vergani è un marchio dal cuore profondamente milanese che vanta una lunga storia, iniziata nel lontano 1944. Il lievito madre usato per preparare le colombe è quello creato dal fondatore Angelo Vergani: è questo a rendere i dolci soffici e alveolati, deliziosi nella versione classica e perfetti per accogliere le innovazioni. Tra le novità è irresistibile la Colomba Cocco e Doppio Cioccolato, dal perfetto equilibrio dato dalla dolcezza leggermente esotica del cocco e dalla golosa morbidezza del cioccolato.

Pasticceria Marchesi 1824, Milano
Pasticceria Marchesi quest’anno compie duecento anni, ma non è ancora stanca di regalarci sorprese a ogni occasione. Il negozio di dolci nato a Milano e che oggi ha tre shop in città e un elegante shop online, tra le proposte di Pasqua 2024 offre una variante della loro morbida colomba classica: la colomba con albicocche semi candite, zenzero candito a cubetti e amaretti. Il resto è valorizzato da vaniglia Bourbon del Madagascar, miele italiano e uova di galline allevate a terra e una confezione classica che, in questo caso, riconoscerete per il cordino lilla.

Pasticceria di Stefano, Raffadali (Agrigento)
L’azienda di Raffadali, un piccolo comune della provincia di Agrigento, porta avanti una produzione di pasticceria che tende all’eliminazione del superfluo nella ricetta, mantenendo il gusto e tutti il piacere di godersi un lievitato delle feste. Per la Pasqua 2024, arrivano diverse novità che si aggiungono all’elenco delle colombe creative di Di Stefano. Insieme alla colomba cacao e arancia, fa il suo ingresso una versione alternativa della colomba al cioccolato. Questa volta da farcire direttamente al momento del consumo con il kit sac à poche, presente all’interno dell’incarto. Disponibile nel formato 750 grammi o chilo, la colomba al cioccolato da farcire è stata creata per esaltare il lato conviviale della tavola, trasformare il momento del dessert di Pasqua, come un momento di gioco gastronomico e di godimento dei giorni di festa. A tavola come sul telo delle scampagnate. Tutte le colombe e i dolci Di Stefano sono disponibili anche online.

Ora Forneria, Bastia Umbra (Pg)
Da questo forno di quartiere di Bastia, in Umbria, volano due versioni di colomba pasquale alternative alla ricetta classica, preparate rigorosamente con lievito madre e farine attentamente scelte: la Delicata, con cioccolato bianco, fragoline di bosco candite Agrimontana e una glassa mandorlata, e la Ricca, con un impasto alla gianduia e gocce di cioccolato fondente di Bagai Cioccolato.

Cremeria Capolinea, Reggio Emilia
La creazione pasquale di Simone de Feo che colpisce è la Colomba Tiramisù, un omaggio all’omonimo dessert: impasto al caffè, gocce di cremino alla nocciola e cacao e una goduriosa glassa al caffè e nocciole. Tutte le colombe di Cremeria Capolinea sono disponibili nei punti vendita di Reggio Emilia e online.

Forno Brisa, Bologna
Dopo il panettone non poteva mancare la colomba versione salata Emilia based: la Bolomba mortadella e Parmigiano Reggiano firmata Forno Brisa. La mortadella è quella di Artigianquality e il Parmigiano del Caseificio Rosola.

Forno Follador, Pordenone
Antonio Follador, esperto di grandi lievitati e socio fondatore del Consorzio per la Tutela del Lievito Madre da Rinfresco, torna con la sua collezione Pasquale. La colomba novità 2024 è quella Mandorla e Limone, farcita con pasta di mandorle e canditi di limone di Sorrento e ricoperta da glassa di zucchero e bastoncini di mandorle, mentre il caratteristico Ovo Follador torna in due varianti, Ovo Pistacchio e Amarene, farcito con pasta di pistacchio di Bronte Dop pura al cento per cento e con amarene candite e ricoperto da una glassa di cioccolato bianco al pistacchio e granella di pistacchi, e Ovo Glacé e Albicocca, con cioccolato al latte e albicocche tonde di Costigliole all’interno e un guscio croccante di cioccolato e mandorle a bastoncino all’esterno. Anche la Venexiana, dolce tipico della tradizione veneta nato dal recupero creativo del pane, oltre che classica è proposta anche in versioni arricchite, come quella all’albicocca o quella agli agrumi, con arance, limoni di Sorrento e mandarini di Ciaculli canditi.

Pasticceria La Primula, Treviglio (Bergamo)
«Vogliamo che ogni morso delle nostre colombe trasporti chi le gusta in un viaggio di sapori autentici, dove ogni ingrediente parla della sua storia e provenienza. È un invito a celebrare la Pasqua con qualcosa di veramente speciale e fatto con cura». Con questo messaggio Mattia Premoli, titolare di Pasticceria La Primula, accompagna le colombe della linea Madre, caratterizzate dalla fusione di farine pregiate, lievito madre naturale e da un lento processo di lievitazione che conferisce a questi dolci sofficità e gusto. La colomba Cioccolato, Pesca e Albicocca, novità 2024, è pensata per chi ha dei pregiudizi verso la frutta candita e desidera un tocco di golosità in più: l’impasto è lo stesso della colomba tradizionale, con in sospensione gocce di cioccolato e morbidissime albicocche e pesche candite.

Pasticceria Angelo Inglima, Canicattì (Agrigento)
Tra le proposte per la Pasqua 2024 di Inglima la colomba arancia e cioccolato è quella che più racchiude i profumi siciliani. Il suo morbido impasto, risultato di una lievitazione di trentasei ore con lievito madre e con ingredienti di filiera corta, è arricchito dai cubetti d’arancia di Sicilia semicanditi nel laboratorio di Canicattì e dal rinomato e prezioso Cioccolato di Modica Igp 60% e ricoperta di glassa con mandorle e granella di zucchero.

Pasticceria Alisé, Rimini
Una rondine non fa primavera ma la colomba che la pasticceria Alisé di Rimini ha creato per questa Pasqua decisamente sì. La colomba primavera, infatti, racchiude nel suo impasto albicocche, mirtilli e cioccolato bianco.

Il Forno di Calzolari, Monghidoro (Bologna)
È arrivata la primavera anche a Monghidoro dove Il Forno di Calzolari sta sfornando la Colomba in quattro diverse versioni tra cui quella dedicata a questa stagione in cui tutto fiorisce. All’impasto prodotto rigorosamente con la farina di Montecodruzzo, burro di zangola e uova fresche aperte a mano si uniscono i fiori di calendula e malva di Monghidoro e pere candite Igp dell’Emilia-Romagna.

Agraria Riva del Garda (Trento)
La storica cooperativa trentina rappresenta la massima espressione, attraverso i suoi vini e i suoi oli, del territorio dell’Alto Garda Trentino e in occasione della Pasqua presenta due golose proposte a lievitazione naturale: un Dolce pasquale all’olio extra vergine di oliva e susine di Dro Dop candite e la Colomba “Vista lago” con mosto d’uva di Gewürztraminer e Moscato Giallo della propria cantina, uvetta e mele candite.

Pasticceria Biasetto, Padova
La novità proposta per la Pasqua 2024 dal maestro pasticciere e campione del mondo Luigi Biasetto è la Colomba Caramello e Fior di sale, un morbidissimo impasto con lievito madre sposato al caramello al fior di sale e a un blend di vaniglie Madagascar, Papuasia e Tahiti. Il dolce è completato dalla regina delle nocciole, la Tonda Gentile delle Langhe.

AT Pâtissier, Volta Mantovana (Mantova)
Gioca con i nomi e con le forme della Pasqua il pasticciere Andrea Tortora e ci propone una sua creazione decisamente riconoscibile, ovvero l’Uovo di Tortora, un lievitato che ricorda l’uovo nell’aspetto e la classica colomba nell’impasto, con burro di latteria, uova fresche, miele e vaniglia Bourbon in semi tra gli ingredienti. Ancora più divertente la Chocolate Edition, dove un croccante guscio glassato, ricco di cacao e nocciole, avvolge un lievitato leggero in cui il protagonista è il cioccolato declinato in tutte le sue forme: cacao nell’impasto e tre diversi cioccolati: il fondente del Madagascar, il cremoso gianduia del Piemonte e il cioccolato al latte con note di Caramello. Disponibile in versione ancora più golosa, accompagnata da una sac à poche di Tortorella, crema spalmabile con nocciole e cacao.

Galup, Pinerolo (Torino)
Dal 1922 l’azienda Galup di Pinerolo è sinonimo di qualità e accurata selezione degli ingredienti. La sua colomba, morbida e dal sapore delicato, nasce dall’idea di Pietro Ferrua di alleggerire l’impasto e aggiungere la celebre glassa di sua invenzione, con la nocciola Tonda Gentile Trilobata, perla del territorio piemontese. Novità di questa primavera è la linea Arcobaleno che nasce proprio per raccontare con allegria e spontaneità un universo di spensierata dolcezza, riportando alla memoria i ricordi d’infanzia e vivendo il piacere di condividere i momenti di festa con gli affetti più cari. Le colorate scatole di latta dal sapore vintage racchiudono colombe realizzate con canditi d’arancia fresca, guarnite con glassa alla nocciola e arricchite da mandorle intere e granella di zucchero, disponibile anche nei gusti frutti di bosco e yogurt e pere e cioccolato.

Foto di Simone Benso

Sal De Riso, Tramonti Costa d’Amalfi (Salerno)
Le colombe di Sal De Riso, presidente dell’Accademia Maestri Pasticceri Italiani, sono prodotti artigianali da forno a lievitazione naturale, di assoluta eccellenza. Quest’anno, dopo il successo natalizio, anche a Pasqua vengono presentate due limited edition, nel formato da 500 grammi, per la linea “Raggi di Sole”, dedicata ai lievitati senza glutine e senza lattosio. La proposta vede protagoniste la Mandorlata, farcita con bucce d’arancia candite e glassa di mandorle, e la Cioccolato e Arancia, farcita con gocce di cioccolato fondente 60%, cubetti d’arancia candite e glassa alle mandorle.

Bonfissuto Pasticceria, Canicattì (Agrigento)
Preziosa la Pasqua della pasticceria siciliana di Giulio e Vincenzo Bonfissuto: propongono infatti la colomba 18 Carati, impasto con lievito madre naturale e a lievitazione naturale, copertura di cioccolato fondente di Modica, arancia candita e foglia d’oro alimentare 18 carati. Inclusa nella confezione anche la crema di cioccolato di Modica da spalmare.

Pasticceria Lorenzetti, San Giovanni Lupatatoto (Verona)
Daniele Lorenzetti prepara le sue colombe pasquali con lievito madre e materia prime di qualità, senza conservanti, emulsionanti e coloranti, e oltre alla versione tradizionale propone quella al gianduia, con nocciole del Piemonte Igp, quella pera e cioccolato, con copertura di cioccolato bianco e impasto arricchito da pera a cubetti e gocce di cioccolato fondente, la colomba alle albicocche, con farina integrale macinata a pietra e zucchero moscovado, e infine la colomba al vino Recioto Docg.

Pasticceria Tabiano, Tabiano Terme (Parma)
Claudio Gatti, presidente dell’Accademia dei Maestri del Lievito Madre e anima della Pasticceria Tabiano, torna con le sue proposte di grandi lievitati e alla versione “Grani Antichi della Food Valley” (ovvero con orzo e “grano del miracolo”, tostati e uniti al cioccolato bianco, e insaporita da sciroppo all’orzo) affianca molti altri gusti tra i quali la colomba Pesche, Albicocche e Ananas, prodotta con lievito naturale “La Madre” e con frutta a pezzettoni e, a cottura ultimata, insaporita da una spruzzata di sciroppo al maraschino che le regala un aroma e un profumo molto gradevole, e la Colomba della Duchessa, che in onore della Duchessa di Parma, Maria Luigia, è caratterizzata da gocce di cioccolato unite a una farcitura di crema allo zabaione e dall’aromatizzazione al profumo d’arancia.

Contributi di Alessio Cannata, Daniela Guaiti, Maria Vittoria Caporale, Linda Mambelli

Non si interrompe un’emozione, figuriamoci la Soncini!

X

Linkiesta senza pubblicità, per gli iscritti a Linkiesta Club

Iscriviti a Linkiesta Club