Blog di

di Antonio Aloisi

A Lecce, dove un tronista corre per la poltrona di consigliere comunale

Blog post del 27/04/2012

Uomini e donne (non necessariamente in quest'ordine) sono avvisati: “Per info contattatemi al cellulare”. La nuova frontiera del piacionismo in politica si inaugura a Lecce città, dove a breve si rinnoverà l'assise comunale. Corre anche Giovanni Conversano, ex tronista di Maria de Filippi e già concorrente del reality Campioni. Salentino verace, in spregio del cognome, oggi è in lista per il partito di Casini, a sostegno di Luigi Melica - candidato sindaco e docente universitario.

«Me lo ha chiesto Cesa in prima persona - Conversano stesso racconta le ragioni del nuovo impegno - ho accettato perchè condivido valori e posizioni del partito di Centro ma, soprattutto, credo nell'impegno dell'Udc per i giovani. La pragmaticità del progetto mi ha convinto, sono pronto a mettermi in gioco senza paura ed accettare questa nuova sfida». Ah, giusto per pignoleria: il manifesto è abusivo (a questo link una bella campagna contro chi imbratta le città).



Per la cronaca, il Terzo Polo a Lecce si è liquefatto, corsa in solitaria per l'Unione di Centro - accompagnata dal movimento di Pionati (do you remember?) e da una lista locale ispirata da un consigliere regionale, oltre che dall'ApI di Rutelli (il cui simbolo, però, non è sulle schede elettorali). Il partito di Fini, Futuro e Libertà, ha scelto una partita comoda, accasandosi nella coalizione del sindaco uscente. Reso noto ale cronache nazionali per via di questa locandina:

 
Poche settimane fa, Perrone si è beccato una sonora tirata d'orecchie nientepopodimenoche dall'Elefantino, al secolo Giuliano Ferrara. Il sindaco aveva spigato che si trattava di una trovata pop, realizzata esclusivamente a beneficio delle sue pagine web sui social network. Il direttore de Il Foglio si era indispettito ed aveva tuonato, senza appello, contro la piacioneria spinta: 

È come il Cav., ma all’ennesima potenza. E’ come il Cav., ma lui si è pure pubblicamente smutandato – mica solo a chiacchiere intercettate. Ti scruta con sguardo malandrino: “Ciao, casalinga leccese”, che alla signora potrebbe pure sobbalzare qualche ormone, mentre di sicuro sul fuoco sobbalza la tiella di cozze e patate. “Sono Paolo”, e forse cominciano a bollire insieme sensi e lampascioni, quasi come sentirsi evocare con voce roca e bene intenzionata nel tinello: “Ciao, pupa…”

Paolo è da intendere Perrone, sindaco uscente e candidato del centrodestra a Lecce, una sorta di Cav. sfrontato, di Silvio al cubo, “il vorrei ma non posso” mutato in “posso e lo faccio”: in piena era di tecnici e sobrietà una sorta di piacevole eversione dal senso comune. Per le amministrative si è fatto ritrarre su un manifesto, aria mandrilla, petto scamiciato e naso alla Cyrano personaggio cui certe credenze dibattute su Internet attribuiscono appropriate corrispondenze.

Invece di perdersi in chiacchiere da politicante, deve aver tratto ispirazione dagli annunci matrimoniali di una volta: “Alto, brizzolato, slanciato, tennista” – magari più che consenso mira a generare arrapamento. E non solo, “cucino, lavo, stiro, apparecchio”, ché pure il Cav., musa ispiratrice, si propose un dì quale ideale “donnino di casa”. Quindi: “Astenersi perditempo”, con tocco finale non di gran classe seppure di generosa apertura a sinistra: “Ps: si accettano anche comuniste”.

COMMENTI /

Ritratto di anonimo
Ven, 27/04/2012 - 19:20
anonimo
ma non è lo stesso che ha fatto un calendario per la ragazzina uccisa qualche anno fa?
SHARE
Ritratto di Anonimo
Dom, 29/04/2012 - 10:54
Prossimamente su questi schermi * Governi politici in mano a troniste e veline* Sarà questa la fine che farà l'Italia? Gli scandali che imperversano fra i vari partiti non bastano agli Italiani per capire che è ora di finirla con Governi di *guitti,veline,puttanoni e consimili* ? E' evidente che per alcuni milioni di Italinani ,i quali si ritrovano al bar a commentare gli scandali dei furti ripetuti ai loro danni da politici arruffoni , correi trasversalmente, discutono solo per perdere ,senza vero sdegno. A questo punto mi chiedo "cosa aspetta quella parte buona ,(seppur minima) a prendere forconi e randelli in mano per fare *piazza pulita* "
SHARE
Ritratto di Bemporad11
Mar, 01/05/2012 - 12:37
Bemporad11
L'elefantino è sempre l'elefantino.
SHARE
RESTA AGGIORNATO
Iscriviti per non perdere gli articoli e i post del giorno.
Acccetto le condizioni sulla privacy

BREAKING NEWS

Germania, il tribunale decide: i taxi di Uber non possono più circolare

La sentenza è temporanea. Per i conducenti che la ignorano c’è il rischio di multe fino a 250 mila euro. La start up di San Francisco: "Continueremo lo stesso"

Caso Marò, Mogherini: "Salute Latorre cambia la situazione che li riguarda"

Il ministro degli Esteri: "Stiamo preparando l'internazionalizzazione della vicenda. Ora bisogna riaprire il dialogo con il nuovo governo indiano"

Tumori al seno, italiani scoprono la molecola responsabile delle metastasi

Un passo avanti importante per capire i meccanismi con il quale il cancro si diffonde nell'organismo

Bachelor of Arts in Lingua, letteratura e civiltà italiana

Il video che mostra come un autistico vede il mondo

Un disturbo molto conosciuto ma poco studiato: un mix tra animazioni e video racconta come si vive
SHARE

Cinque consigli per la felicità a poco prezzo

Sono cosucce che cambiano tutto: suggerimenti da seguire ogni volta che avete una giornata no
SHARE

Caffeina ed energia: cosa si scatena nel cervello

Adesso che l'avete bevuta, vi facciamo vedere cosa succede tra i vostri neuroni (e non vi piacerà)
SHARE

Gli snack più antichi del mondo che ancora mangiamo

Dai pop corn fino ai salatini. Li mangiamo da sempre, ma sappiamo da dove vengono?
SHARE
Quitaly Compra la raccolta dei reportage di Quit su Amazon e Ibs.it

PRESI DAL WEB

Washington Post, Bezos cambia i vertici, finisce dopo 81 anni l’era dei Graham

La “publisher” Katherine Weymouth, pronipote del capostipite della famiglia Graham, è stata sostituita dal fondatore e Ceo di Politico Frederick Ryan Jr.

Tutta la verità su Hello Kitty

Un ironico articolo spiega le motivazioni secondo cui il personaggio di Hello Kitty non rappresenterebbe un gatto. Nel caso a qualcuno interessasse