Essere green convieneQuali sono le tre città più verdi d’Europa

Per il commissario europeo all’ambiente Sinkevičius i vincitori e i finalisti dei Green City Awards hanno dimostrato che in circostanze difficili come queste sono possibili dei rapidi (e positivi) cambiamenti. La transizione ecologica e la sostenibilità sono fondamentali per creare aree urbane migliori

Afp

Francia, Bulgaria e Finlandia ospitano le città più green d’Europa. Ad attestarlo, l’8 ottobre, sono stati i Green City Awards: i più importanti premi europei dedicati alla sostenibilità ambientale urbana.

La città francese di Grenoble è la vincitrice del riconoscimento, assegnato dalla Commissione europea, “Capitale verde europea 2022”. Alla finlandese Lappeenranta e alla bulgara Gabrovo è stato invece consegnato il “Premio Foglia verde europea 2021”.

«I vincitori e i finalisti dei Green City Awards – ha dichiarato il commissario europeo all’ambiente, agli oceani e alla pesca Virginijus Sinkevičius dopo l’annuncio dei vincitori al termine della cerimonia ufficiale di consegna dei premi trasmessa in diretta da Lisbona (ex capitale verde europea) – si sono dimostrati tenaci e hanno dimostrato che, anche nelle circostanze più difficili come quelle di quest’anno, sono possibili rapidi cambiamenti. Questi successi dimostrano anche che la sostenibilità e la transizione verde forniscono soluzioni per far fronte a crisi improvvise e creare aree urbane più sane per i cittadini dell’Unione europea. Mentre continuiamo ad adattarci a una nuova normalità, le nostre città vincitrici continueranno a svolgere un ruolo di leadership nell’attuazione di soluzioni verdi e nella creazione di città adatte alla vita».

Arrivata in finale con Tallin, Dijon e Torino, la prima città italiana a raggiungere il podio (due le città italiane rientrate tra le 18 finaliste, Parma e Perugia), Grenoble riceverà dalla Commissione europea un premio di 350.000 euro per il suo approccio pionieristico alla gestione del clima.

Gabrovo e Lappeenranta, le due città del premio Foglia verde europea 2021, hanno vinto rispettivamente per l’impegno a favore dell’efficienza energetica e dell’attuazione di tecnologie pulite nel corso dell’ultimo decennio e per l’impegno a diventare una città verde modello, ottenendo ottimi risultati in tutti gli indicatori del premio. Entrambi i centri urbani riceveranno un premio di 75.000 euro. Quest’anno, sono state 36 le città ad aver gareggiato per questi prestigiosi riconoscimenti, il numero più alto mai registrato in 13 anni di storia della competizione.

Vincere i Green City Awards implica notevoli vantaggi: grande copertura mediatica internazionale, maggiore attenzione ai progetti ambientali e aumento degli investimenti esteri.

Il premio Capitale verde europea

Il premio European Green Capital è un riconoscimento che dal 2008 viene assegnato ogni anno dalla Commissione a una città europea che è riuscita a realizzare ambiziosi obiettivi nei temi della salvaguardia ambientali e dello sviluppo economico sostenibile. Ambienti urbani sostenibili offrono infatti ai loro abitanti la possibilità di condurre una vita più felice e più sana, ma per renderli una realtà è necessario un forte coinvolgimento dei cittadini.

Il premio è stato ideato nel 2006 durante un incontro dell’Unione Europea a Tallinn dall’allora sindaco della capitale estone Juri Ratas e da un gruppo di 15 città europee, che hanno siglato insieme un memorandum per l’istituzione del premio.

Tra i requisiti, le capitale verde europea deve essere una città con almeno 100.000 abitanti appartenente a uno Stato membro dell’Unione Europea, a uno Stato candidato all’ingresso nell’Unione Europea, oppure a Norvegia, Svizzera, Liechtenstein o Islanda.

La città deve dimostrarsi capace di conseguire obiettivi lungimiranti in fatto di tutela ambientale, raggiungere mete permanenti e ambiziose per migliorare l’ambiente e incentivare lo sviluppo sostenibile. Infine deve poter essere un modello per altre città che vogliano intraprendere buone pratiche green.

Le città candidate vengono valutate sulla base di dodici indicatori, tra i quali l’attenuazione e adattamento ai cambiamenti climatici, mobilità urbana sostenibile, gestione sostenibile del suolo, qualità dell’aria, inquinamento acustico e gestione dei rifiuti e delle acque.

Il premio Foglia verde europea

In seguito al successo del “Premio della Capitale verde europea” e per rispondere alle sollecitazioni delle città europee di dimensioni più ridotte che avevano manifestato il desiderio di veder riconosciuto anche il loro impegno a favore dell’ambiente e della crescita verde, la Commissione europea ha istituito il “Premio foglia verde europea” (European Green Leaf Award), aperto alle città che hanno fra i 20mila e i 99.999 abitanti. Da allora i due premi sono stati sempre gestiti in parallelo.

Green Leaf Award

Il premio si fonda su tre obiettivi: riconoscere le città che dimostrano una buona reputazione ambientale e l’impegno a generare crescita verde, incoraggiare i centri urbani a sviluppare attivamente la consapevolezza e il coinvolgimento ambientale dei cittadini, identificare i siti in grado di agire come “ambasciatori verdi” per incoraggiare altre città a progredire verso risultati di sostenibilità ambientali più performanti.

«La sostenibilità – ha sottolineato Virginijus Sinkevičius – non è un lusso, è una necessità. In questi tempi difficili, quando un certo numero di città europee si trovano ad affrontare sfide economiche e sociali, vogliamo aiutarle a realizzare la loro visione di sostenibilità. I vincitori del passato hanno dimostrato che è perfettamente possibile vivere in un ambiente più pulito e più verde e proteggere la salute dei cittadini pur avendo un’economia fiorente. Incoraggio tutte le città in Europa a seguire il percorso del Green Capital e Green Leaf per investire nella sostenibilità urbana».

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta