Miracolo in OlandaUn treno sfascia le barriere e finisce nel vuoto, ma si salva grazie a un monumento a forma di balena

Per pura coincidenza c’era una statua proprio all’altezza dei binari. Il vagone plana sulla sua coda: qui, contro ogni previsione, rimane sospeso

immagine tratta da Youtube

Non succede nemmeno nei film. La scorsa notte, un treno della metropolitana di superficie di Spijkenisse, vicino a Rotterdam in Olanda, è andato a sbattere contro una barriera alla fine dei binari, disposti lungo una piattaforma sul mare. Ma anziché cadere lungo un’altezza di dieci metri, è rimasto sospeso.

A salvarlo è stata la scultura a forma di coda di balena che domina la stazione De Akkers, posizionata 20 anni fa per celebrare la fine dei lavori. Il nome del monumento, nemmeno a dirlo, è “Salvati dalla coda della balena”. Una serie di coincidenze che possono succedere solo nella realtà: in un romanzo sarebbero subito, e a ragione, scartati da qualsiasi editor.

Mentre sono ancora da chiarire le dinamiche che hanno portato all’incidente, le autorità hanno fatto sapere che il guidatore è riuscito a scendere da solo dal treno e, dopo una visita in ospedale per un controllo, non ha riportato ferite. Per fortuna, non c’erano passeggeri.

Rimane da capire come fare per riportare a terra il vagone sospeso: a causa del poco spazi, non sarà facile disporre le gru. Secondo quanto dice la Cnn, che riferisce le parole dell’autorità regionale per la sicurezza della linea Rotterdam-Rijnmond, la prima mossa sarà quella di stabilizzare la situazione. Il vento potrebbe compromettere il miracoloso equilibrio del convoglio.

Anche Maarten Struijs, l’architetto che ha creato l’opera, è rimasto a bocca aperta. «Non me lo aspettavo, le barriere dovrebbero essere solide e resiste». E al contempo, sotto il peso del treno, “Salvati dalla coda della balena” avrebbe dovuto cedere.

Non è successo. Questione di centimetri, forse, un puro caso: che ha regalato, giocando con le metafore e le coincidenze, oltre che un’occasione per qualche fotografia, un po’ di sorriso e stupore. Le cose inaspettate, nonostante tutto, accadono.