Conto alla rovesciaCalendari dell’avvento per tutti i gusti

Coffee specialty, barrette proteiche e popcorn gourmet. Undici idee per attendere il Natale in un modo squisito e insolito

Foto Anton - Unsplash

Siamo sinceri, il conto alla rovescia per molti di noi è cominciato diversi mesi fa, quando siamo tornati alla scrivania al termine delle ferie estive e dopo pochi giorni ci sono apparse in sogno lucine e ghirlande, festose allegorie del riposo invernale che già sentivamo di meritare.

Il calendario dell’Avvento si carica dunque di un nuovo profondo significato: diventa quella coccola quotidiana che ci dà la grinta per affrontare un nuovo giorno o che ci appaga prima di andare a letto, che non vediamo l’ora di condividere con la nostra persona o che scegliamo di regalare a noi stessi.

Solo un ingrediente non deve mancare mai, e non si tratta del cioccolato: è l’effetto sorpresa, quel tenero fremito di emozione che anche il “Grinch” non saprebbe trattenere nell’attesa di scoprire quale golosità si cela dietro ogni nuova finestrella. Scegliete ciò che vi rende felice, che sia dolce o salato, fit o ricco di colesterolo, e iniziate a contare…

Il tè delle cinque
Se il tè pomeridiano è “l’evento” con cui dimostrare a voi stessi e ai vostri amici che siete degli ospiti perfetti, non avrete alcun dubbio su quale calendario far ricadere la vostra scelta: alle cinque in punto, accendete il bollitore e preparatevi a sorseggiare la magia del Natale con un infuso diverso ogni dì. Se siete vittime del fascino del thé du mariage, Dammann Frères è il brand che fa per voi: accompagnate con madeleines ed éclaires una buona tazza di tè nero aromatizzato alle mele caramellate e vi sembrerà di passeggiare lungo gli Champs-Élysées addobbati a festa.

Dolcezze artigianali
Volete dare una veste gourmet all’irrinunciabile rito del quadratino di cioccolato dopo il pasto? C’è qui uno stuolo di pasticceri ansiosi di renderlo ancora più goloso ed esclusivo: Paolo Griffa, chef del Caffè Nazionale di Aosta, ha preparato uno scrigno “stellato” pieno di marron glacè, biscotti e praline assortite; ma anche il Maestro Iginio Massari, punto di riferimento dell’Alta Pasticceria mondiale, ha riposto in un elegante cofanetto rosso i suoi iconici prodotti, con la promessa di una sorpresa speciale per il 25 dicembre. Se invece desiderate personalizzare la vostra degustazione senza rinunciare all’artigianalità, chiedete aiuto alla pasticceria Ziva di Milano e potrete costruire insieme (senza sbirciare) il vostro calendario “cioccolatoso”.

Buongiornissimo Caffè
Se come noi siete reduci dal Milan Coffee Festival e non riuscite più a fare a meno di un caffè specialty per cominciare bene la giornata, non lasciatevi sfuggire il Calendario dell’Avvento di 19grams in tre diverse varianti: la più classica da ventiquattro giorni, per scoprire altrettanti caffè monorigine – nella versione per filtro o per espresso – tutti provenienti da diverse fattorie sparse per il mondo, o quella “ridotta” per tenervi compagnia durante le quattro domeniche dell’Avvento. Se ancora non riuscite a rinunciare alla comodità delle capsule non disperatevi perché 19grams ha pensato anche a voi.

Popcorn da sgranocchiare davanti ai vostri film di Natale preferiti
Che Natale sarebbe senza guardare “Mamma, ho perso l’aereo”, “Una poltrona per due” o “L’amore non va in vacanza”? Poco importa se conosciamo a memoria ogni battuta… fa ormai parte delle nostre tradizioni natalizie, tanto quanto l’albero e il cenone di pesce della vigilia. Il Calendario dell’Avvento di Popcorn Shed è quello che vi serve per piluccare ogni sera qualcosa di allegro e scoppiettante: caramello salato, burro di arachidi e torta di noci pecan sono solo alcuni dei gusti originali ideati da Laura e Sam, la simpatica coppia di cugini che ha fondato il marchio inglese. Dietro ogni finestrella, insieme al sacchettino di popcorn artigianali, potrete trovare una barzelletta a tema natalizio. Magari l’humor inglese non fa per tutti, ma i popcorn sì!

Il bicchiere della staffa
Mancano ancora diversi giorni a dicembre, ma l’agenda del mese è già piena di “eventi di commiato” organizzati per salutarci prima delle feste come se non dovessimo rivederci mai più, talvolta dimenticandoci di scambiare quei pretestuosi auguri addotti come alibi per far bisboccia ogni sera: perché non approfittare di queste numerose occasioni di gioconda convivialità per scartare la Box dell’Avvento di NIO Cocktails con gli amici di sempre? Avrete a disposizione 24 cocktail – due per tipo – accompagnati da altrettante garnish essiccate, da gustare (in compagnia) nei 12 giorni che vi separano dal Natale.

Senza sensi di colpa
Non volete mettere da parte i vostri obiettivi sportivi, invalidando mesi di duro sacrificio? I calendari dell’Avvento fit saranno i vostri alleati nella lotta contro voi stessi, e soprattutto contro gli amici e i parenti che cercano di convincervi a fare uno strappo alla regola, perché tanto «non si ingrassa tra Natale e Capodanno». Foodspring propone una variante classica e una vegana, con barrette energetiche, biscotti proteici e creme spalmabili, e Myprotein rilancia con una limited edition: ogni porticina nasconde una leccornia salutare e una sfida all’insegna del fitness e della mindfulness, perfetta per voi che non rinunciate al benessere nemmeno sotto Natale.

La scelta vegan frendly
Vegano non è sinonimo di triste, e il calendario di KoRo ne è la dimostrazione: accanto a snack dolci e salati ideali per una merenda gustosa, troverete veri e propri ingredienti per cucinare la vostra “ricetta dell’avvento”, dal tofu piccante al pesto di pistacchi. Invitate a cena i vostri amici più scettici e saranno costretti a ricredersi sulla monotonia della vostra dieta!

Spezie solidali
Questa box è pensata per voi che avete riempito le mensole accanto ai fornelli di barattolini colorati, ricolmi di profumi e aromi esotici, ma non ne avete mai abbastanza: le ventiquattro finestrelle nascondono altrettante tipologie di spezie biologiche provenienti da tutto il mondo, per donare ogni giorno un tocco diverso ai vostri piatti sostenendo al contempo il lavoro delle persone socialmente svantaggiate che realizzano a mano questo calendario.

Una bombetta al giorno
Se non temete il colesterolo e – anzi – volete preparare lo stomaco agli stravizi tipici del Natale, le macellerie di quartiere con cucina de Il Mannarino renderanno più succulento il vostro conto alla rovescia. Dal 1 al 24 dicembre vi attendono promozioni, omaggi e gadget per tutti gli acquisti online, ma tenete d’occhio le pagine social perché avrete solo 24 ore di tempo per approfittare del regalo dei vostri macellai di fiducia.

Un appuntamento per tutta la famiglia
L’attesa si fa più breve se condivisa con i propri cari, e se condividere una pralina o un biscotto può essere complicato il calendario dell’avvento in podcast di Melegatti non va spezzettato, e accontenta grandi e piccini. Tutti sotto le coperte, con un bicchiere di latte al cioccolato, per non saltare nemmeno una puntata della spy story di Natale: riusciranno i nostri eroi a trovare “la magica ricetta perduta”?

Il calendario da inzuppo
Se non avete fatto in tempo a comprare il calendario dell’Avvento dei vostri sogni o siete ancora indecisi su quale scegliere o ancora preferite risparmiare qualche soldino per tutti i regali di Natale che gravano inevitabilmente sul vostro portafogli, ritagliatevi un piovoso pomeriggio di novembre accanto al tepore del vostro forno e mettetevi all’opera: invece di aprire la casellina come da tradizione, potrete gustare ogni giorno un biscottino numerato con la ghiaccia reale, in compagnia di una bella tazza di cioccolata calda o di vin brulé. Quale ricetta usare? Quella del pan di zenzero naturalmente! E se non la conoscete “rubatela” alla pastry chef Diletta Maria Grasso, che nell’ultimo appuntamento di Forketters vi insegnerà l’arte della decorazione con il cornetto nella splendida cucina condivisa di Signature Kitchen Suite in via Manzoni 47 a Milano.