Blog di

di Bruno Perini

La turbolenza dei mercati finanziari sembra incontrollabile. E i governi manifestano tutta la loro impotenza.

Blog post del 22/11/2011
Parole chiave: 
Non c'è governo Monti che tenga. Nessuna rassicurazione europea o statunitense riesce a tenere a bada i mercati finanziari. Sembra che lo spread sia diventato una variabile indipendente e per di più anelastico a qualsiasi intervento delle autorità finanziarie e monetarie. L'abbassamento del tasso d'interesse deciso da Mario Draghi non ha fatto neanche il solletico alla crisi finanziaria. Anche ieri, malgrado gli interventi dei massimi esponenti della comunità europea, gli acquisti della Bce e le rassicurazioni del presidente degli Stati Uniti, Barak Obama, le turbolenze dei mercati si sono fatte sentire di nuovo con violenza inaudita e non accennano a diminuire. Gli spread di Italia di Spagna hanno fatto a gara a chi saliva di più e in questa corsa si è presentata anche la Francia. Che cosa sta accadendo? Sembra ormai che la inarrestabile finanziarizzazione dell'economia, malattia endemica del sistema economico globale, dopo aver fatto guasti irreparabili nella crisi dei subprime attraverso i cosidetti titoli tossici, abbia infettato ormai in modo definitivo anche il mercato dei titoli di Stato. Non è stato sempre così. Fino a dieci anni fa il mercato dei titoli di Stato era un mercato statico, poco dinamico, con poche oscillazioni, destinato a quei risparmiatori che chiedevano un investimento a basso rischio, in alternativa al mercato mobiliare. Quando un cliente chiedeva cautela il consulente finanziario consigliava titoli di Stato. Nel giro di un decennio tutto è cambiato, con i surplus degli Stati sovrani e con la crescita del debito pubblico si è creato un mercato dei titoli di Stato al alto rischio e con una forte presenza speculativa. La finanziarizzazione ha colpito ancora trasformando il mercato dei titoli del debito pubblico in un mercato rischioso quanto quello borsistico. I titoli di Stato, tra l'altro, sono diventati, titoli che misurano la credibilità politica degli Stati con un anomalo capovolgimento tra politica ed economia. Questo processo sembra inarrestabile e sta intaccando l'integrità politica del vecchio continente e la credibilità della sua moneta unica. E pur volendo essere ottimisti all'orizzonte non si vede una soluzione.
Parole chiave: 
RESTA AGGIORNATO
Iscriviti per non perdere gli articoli e i post del giorno.
Acccetto le condizioni sulla privacy

BREAKING NEWS

Alfano: Frontex Plus sostituirà Mare Nostrum

Il ministro dell’Interno ha annunciato che la missione allargata dell'Agenzia europea per la protezione delle frontiere, è pronta a partire

L’Onu denuncia: «Isis recluta bambini di 10 anni»

Secondo una commissione di inchiesta Onu ogni venerdì la popolazione sarebbe costretta ad assistere a esecuzioni di massa.

Incidente di frontiera, artiglieria Israele spara su esercito siriano

L’esercito di Israele ha aperto il fuoco contro l’esercito siriano in seguito ad un incidente di frontiera. La reazione dopo colpi di mortaio dalla Siria

Bachelor of Arts in Lingua, letteratura e civiltà italiana

Cinque regole di etichetta per i viaggiatori in aereo

La classe economica è più stretta e scomoda: non peggioriamo il volo con brutti comportamenti
SHARE

Baghdad sfida l’ISIS e riapre il Museo Nazionale

Era una grande istituzione: fu saccheggiata nel 2003 e poi chiusa. Adesso riapre, tra molti timori
SHARE

La tavola periodica dello storytelling

Tutti i trucchi e le componenti della narrazione raccolti insieme e spiegati voce per voce
SHARE

Cosa è meglio fare dopo aver bevuto un caffè

Di sicuro, dello sport. Ma a sorpresa anche una bella dormita. E poi altre, che non immaginate
SHARE
Quitaly Compra la raccolta dei reportage di Quit su Amazon e Ibs.it

PRESI DAL WEB

Così Jeff Bezos ha cambiato il Washington Post

A un anno dall’acquisizione da parte di Mister Amazon tante cose sono cambiate

Gli jihadisti che comprano “Islam for Dummies” su Amazon sono davvero radicali?

Il mito dell’Islam estremista si appoggia sull’idea che i terroristi siano devoti. Ma non è detto: spesso la jihad viene fatta per altri motivi

Il primo sorriso della storia dell’umanità

Perché il sorriso, la risata e il pianto si somigliano? Perché provengono tutti dalla medesima radice