Blog di

di Allegra Salvadori

AAA, ciceroni cercasi

Blog post del 3/07/2012
Parole chiave: 

Francamente, non ne posso più. Ma com'è possibile? Adesso mi si è rotto l'iPhone. Ergo, sono tagliata fuori dalla realtà. O forse no. Forse è una manna dal cielo questa, che devo accogliere felice. Forse vuol dire....riposo. Riposo sociale. Veramente ero in ritiro nell'eremo del mare senza linea telefonica ne internet, senza nessuno, ma evidentemente questa condizione stai-da-sola-che-è-meglio, deve procedere. Mah, sarà. Fatto sta che sto tentando in tutti i modi di ripararlo, ma senza alcun successo. Vi scrivo mentre sto aspettando di andare in diretta rai 3. Ma che ne so, che vi devo dire io, non so nulla, le cose succedono e basta. E' splendido, no? Per me sì. Accolgo o rifiuto. A volte cerco. In realtà per il mio mestiere, nella sua parte seria, sono io a dover sempre cercare, fare, scrivere. Quindi se nella mia vita a volte son gli altri a cercarmi, va benissimo così.

Insomma, dicevo, un week end con quel genio di mio marito e quella peste di mia figlia, è un week end risanante. Attendevo con ansia quei giorni da trascorrere insieme, con aspettative ai massimi livelli: se avete letto i miei ultimi posts, trasudavano passione da ogni riga....Il mio concetto di vita reale è sicuramente diverso da quello di molti di voi. Per me ogni giorno deve essere al massimo. Non esiste che sia normale. E vivere così è parecchio faticoso, ma necessario per una come me. Quindi se quel povero cristo di mio marito mi voleva solo abbracciare ed amare, io lo volevo tutto quanto ora subito adesso. Normalità e routine = no grazie. Difficile se sei in una famiglia, ma ci provo continuamente con risultati abbastanza soddisfacenti. A parte Viola che dice che sono pazza perché glielo insegna suo babbo, cioé mio marito, quindi Ponzi.

Mi sto preparando psicologicamente non solo alla diretta RAI che ha inizio fra pochi minuti, ma all'arrivo del prete giamaicano che per 48 ore dovrò scarrozzare a giro tra Firenze e Siena: volontari ciceroni? nessuno? tutto questo nella speranza che si apra un varco, un ponte, un collegamento con la tanto ambita scuola di Viola a Londra, la number 1, pubblica ma cattolica, dove lei non è stata presa. E allora vai a messa tutte le domeniche nella Chiesa della scuola, poi fai beneficenza, infine inviti il parroco in Italia per 3 giorni. E che Dio ce la mandi buona perché io di girare sotto il sole cocente per città d'arte in coda ai musei, proprio non ne ho voglia. 

Vi lascio per la diretta, poi se trovo il link, ve lo metto. Non mi cercate sul cell italiano che dopo averlo perso, s'è rotto. Sono un disastro, sì lo so, ma un tempo sappiate che non ero così. 

 

 

 

 

Parole chiave: 

COMMENTI /

Ritratto di lulami
Mar, 03/07/2012 - 16:05
lulami
In bocca al lupo!!
SHARE
RESTA AGGIORNATO
Iscriviti per non perdere gli articoli e i post del giorno.
Acccetto le condizioni sulla privacy

BREAKING NEWS

Messico: caso studenti scomparsi, lascia il governatore Aguirre

Ha annunciato giovedì le sue dimissioni, per favorire l'inchiesta sulla sparizione di 43 studenti di una scuola, avvenuta un mese fa

Vertice Ue, c'è l'accordo sul clima

riduzione del 40% delle emissioni di CO2 entro il 2030

Ebola, primo caso a New York

Medico ricoverato positivo a virus, era tornato da Guinea

Il primo tweet della Regina d’Inghilterra

Elisabetta II, all’età di 88 anni, ha twittato, con tanto di firma. È la prima volta che succede
SHARE

Come diventare un drago a usare Google

Tutti sanno servirsi del motore di ricerca, ma pochi sono in grado di farlo alla grande. Qui si può
SHARE

Sculpture by the Sea: l’arte in spiaggia a Sydney

Oltre 100 opere esposte lungo il litorale della città. La mostra outdoor che apre la primavera
SHARE

Ebola, i rischi per chi ama viaggiare

Chi gira per il mondo è spaventato, ma sbaglia: le probabilità del contagio sono molto basse
SHARE
Quitaly Compra la raccolta dei reportage di Quit su Amazon e Ibs.it

PRESI DAL WEB

La crisi che ha cambiato Papa Francesco

La cura per le persone prima della dottrina e dei dogmi, la storia della sua vita e il momento in cui tutto è cambiato. Perché doveva cambiare

Storia di una fine: il giornale (greco) per i greci di Istanbul sta per morire

L’agonia di Apoyevmatini, una volta organo influente della comunità dei greci di Turchia, ora stampato per solo 600 famiglie è il residuo di un mondo scomparso

Tutti si sono dimenticati di Joseph Kony e del suo Lord's Resistance Army

Ci fu un tempo in cui il tema dominò i media. Ora, dopo la guerra civile in Sud Sudan, l’ebola e le atrocità di Boko Haram se lo sono scordato tutti