Blog di

di Simone Albiani

Iran: Si parta con le danze !

Blog post del 11/01/2012

Stamani, un esperto nucleare, Mustafa Ahmadi Roshan che lavorava nel sito dove avviene l’arricchimento dell’uranio di Natanz è stato fatto saltare in aria da una bomba a magnete, appoggiata da una moto che passava , mentre stava andando all’università .


Un attentato hi-tech , soprattutto da 007 : primo per la dinamica: uno in moto che attacca con un magnete la bomba alla macchina deve essere parecchio addestrato e secondo l’ordigno a calamita : piccolo e soffisticato che solo i militari lo possiedono , tanto che Safar Ali Baratloo -Il vicegovernatore della provincia di Teheran- subito dopo l’attentato ha asserito: "La bomba era magnetica, lo stesso tipo di quelle usate per gli omicidi di scienziati, ed è il lavoro dei sionisti".


Il fatto è avvenuto mentre Il presidente della Repubblica islamica dell’Iran, Mahmoud Ahmadinejad è in tuor in 4 Paesi dell’America Latina (Venezuela Nicuaragua, Cuba ed Ecuador).
Viaggio per consolidare le alleanze e le amicizie e trattati economici ( forse anche per stringere accordi su come comportarsi in caso di una guerra contro Teheran ).


Nelle ultime settimane la tensione internazionale sta salendo, dopo che l'Iran ha svolto manovre militari prove balistiche a medio raggio nel golfo persico e hanno minacciato di chiudere lo Stretto di Hormuz – questo stretto rappresenta il piu' importante e strategico passaggio per i flussi petroliferi mondiali- e di aumentare il prezzo del petrolio .

Ma un altro fatto importante che sta creando tensione e preoccupazione è la condanna a morte emessa dal tribunale di Teheran nei confronti di un ventottenne americano accusato di spionaggio .
La CIA smentisce che sia una loro spia e chiedono la scarcerazione subito , come il padre del ragazzo iraniano traferitosi in America che afferma che il ragazzo era tornato a salutare i parenti. ( Per approfondire il tema del ragazzo http://www.linkiesta.it/blogs/iran-ora-notizie-e-retroscena-da-tehran/chi-e-l-americano-condannato-morte-iran )


Dopo l’assalto alle ambasciate del dicembre 2011 , anche il 2012 sembra partito “nel miglior dei modi” e sembra che la guerra sia iniziata già,con piccoli incidenti,sabotaggi e attentati da una parte e prove di forza dall’altra.
 

COMMENTI /

Ritratto di curioso78
Mer, 11/01/2012 - 18:54
curioso78
Articolo interessantissimo, quelle notizie che si scovano solo sul web e SOLO grazie a giornalisti come LEI
SHARE
RESTA AGGIORNATO
Iscriviti per non perdere gli articoli e i post del giorno.
Acccetto le condizioni sulla privacy

BREAKING NEWS

Fumatore morì di tumore, 1 milione alla famiglia

Sentenza del Tribunale di Milano, condannata British American Tabacco

Tagliola sulle riforme, sit in dei grillini al Colle

Beppe Grillo: "Uccisa la democrazia". Il leader del M5S "accompagna" con un tweet il sit in di protesta dei suoi parlamentari al Quirinale

Aereo Air Algerie precipitato in Mali. La figlia di Raul Castro non era sul volo

A bordo dell'aereo c'erano 116 persone. Almeno 50 i francesi, 6 gli spagnoli, tutti membri dell'equipaggio

Come risultare interessanti in pochi semplici passi

Tutti i consigli tratti da un libro che suggerisce come migliorare il proprio appeal
SHARE

Il segreto per realizzare dei noodles perfetti

Il fondatore di una fabbrica di noodles spiega come è riuscito a farcela dove altri hanno fallito
SHARE

L’infografica definitiva sulle lingue parlate al mondo

Tutte le risposte a quello che vi siete sempre chiesti (sull’argomento in questione) le trovate qui
SHARE

Cosa fare se qualcuno vi punta una pistola alla fronte

Una situazione che non auguriamo a nessuno, sia chiaro. Ma può capitare: ecco come cavarsela
SHARE
Quitaly Compra la raccolta dei reportage di Quit su Amazon e Ibs.it

PRESI DAL WEB

Miti e bufale sul disastro aereo della Malaysia Airlines

La storia dell'olandese che all'ultimo non è salito sui due voli malesi "maledetti" non sarebbe vera

Taxi ed Ncc, due mondi destinati all’integrazione

Un paper dell’Istituto Bruno Leoni indica la soluzione dello scontro fra autisti di (ex) auto gialle e auto blu

Pena di morte in Arizona, due ore di agonia per un condannato

Il detenuto rantolava e ansimava. Ed è polemica negli Stati Uniti per i farmaci utilizzati negli ultimi casi di esecuzioni finite male.