Blog di

di Leonard Berberi

Niente sms, niente web, niente Facebook. Ecco il primo cellulare "kosher"

Blog post del 30/04/2011

Un telefonino “kosher” mancava ancora. Un cellulare, insomma, con melodie hassidiche a far da suoneria e un menu in lingua yiddish. Qualche compagnia ci aveva provato vendendo prodotti con il blocco delle caselle e-mail e dei profili Facebook. Ma non aveva convinto più di tanto gli ultraortodossi.

A colmare il vuoto ci ha pensato l’israeliana Accel Telecom. Che ha creato un telefonino che non consente la scrittura, l’invio e la ricezione dei messaggini, non si collega a Internet, quindi nemmeno a Facebook e alla casella di posta elettronica, e non ha una fotocamera. Un cellulare, insomma, “kosher”.

Così tanto “kosher” che, annunciano i vertici dell’azienda di telecomunicazioni, «se il cliente si azzarda a fare telefonate durante lo shabbat (il riposo ebraico), ogni minuto di telefonata costerà la bellezza di dieci shekel (circa due euro)».

Il nuovo cellulare – in realtà un Alcatel OT-C701 – è tutto in lingua yiddish, cioè una lingua germanica parlata dagli ebrei originari dell’Europa orientale e utilizzata dagli ultraortodossi residenti in Israele. Dovrebbe andare a soddisfare le esigenze – pratiche e religiose – di circa 400mila persone.

L’ultimo ostacolo è l’ok del consiglio rabbinico. Perché l’Accel, prima di convincere i potenziali clienti, dovrà rassicurare i leader spirituali sul fatto che il nuovo telefonino non potrà essere in nessun modo craccato per compiere azioni non consentite dalla religione.
 

RESTA AGGIORNATO
Iscriviti per non perdere gli articoli e i post del giorno.
Acccetto le condizioni sulla privacy

BREAKING NEWS

Precipita jet della famiglia bin Landen, morte la sorella e la matrigna

Era decollato dall'aeroporto di Malpensa. È caduto al suolo in Inghilterra

Istat: -22mila occupati a giugno. La disoccupazione sale al 12,7%

Nei dodici mesi le persone con un lavoro sono diminuite di 40mila unità, i disoccupati sono aumentati di 85mila

Smemoranda 

I negativi di maicol&mirco

Maicol & Mirco, filosofia, scarabocchi, fumetto, negativi, smemoranda

Metodo scientifico per la vacanza perfetta

Cinque consigli per trarre il massimo possibile dai giorni di ferie, e farlo durare anche quando si torna

Quando le pubblicità vantavano le qualità delle droghe pesanti

Cocaina, eroina, morfina. Tutte sostanze oggi illegali, cento anni fa erano vendute come componenti di prodotti tonificanti

Scene di vita giapponese come le ricordano i giapponesi

Immagini animate in gif, pixelate, a forma di manga. Ma dentro, tra piogge e metropolitane, si sente il soffio della nostalgia

I libri che la gente smarrisce sugli aerei

Letti al volo, e poi dimenticati. Il momento della discesa rischia di farli dimenticare sul sedile. Forse perché non sono davvero imperdibili

PRESI DAL WEB

L’endorsement di Putin a Blatter: "Meriterebbe il premio Nobel"

Il presidente russo elogia il capo della Fifa (dimissionario, ma non dimissionato). "Sarebbe stato corrotto? Non ci credo", dice Putin

Il video dell’evasione del narcotrafficante messicano El Chapo

Un tunnel scavato sottoterra dotato di elettricità e bombole di ossigeno

Varoufakis: «Votate No, con l’accordo nessuna possibilità di ripresa»

L’intervista all’australiana LNL ABC Radio National: «I ministri europei negano la democrazia», «le proposte sono state fatte apposta per essere rifiutate»