VIRGOLETTE - Il rientro di Ognissanti è bollato dal J’accuse di Scalfari salito in cattedra su La Repubblica e L’Espresso domenica contro la cricca di Grillo. Scalfari, in modo disordinato e visibilmente sconvolto dalla situazione italiana attuale, denuncia i disegni politici dei colleghi Travaglio, Santoro, Saviano. “Già sgamati”, replica Sofri sul Post. Non solo: il punto è che Scalfari passa accanto al fatto. Inoltre il suo catastrofismo suscita stupore: un intellettuale completamente superato dalle circostanze, costretto a sgranare deduzioni, che non riesce a sfornare analisi, Antigone lo aiuti.

Il quadro nuovo che si sta sviluppando sotto gli occhi di giovani e vecchi offre una lettura polivalente della transizione sociopolitica che stiamo attraversando insieme. Conosciamo l’effetto di smarrimento dell’ingresso dei nuovi media nell’informazione. Ma prima dello sfogo di Scalfari non se ne misurava l’effetto devastante all’interno. La transizione sta rivoltando le istituzioni, vacillano perfino il prestigio intellettuale, i riferimenti. Il declino è totale, storico, supera le competenze. L’influenza spontanea è la nuova misurazione d’autorevolezza: persino in assenza di rottamazione c’è una ridistribuzione automatica dei ruoli, ad hoc, per forza di share.

La cosa è ancor più evidente vista la difficoltà, ora, non solo dei nostri politici, bensì dai balbettamenti delle eminenti figure pensanti ormai troppo accademizzate per poter rispondere allo schiaffo dell’attualità. Le imbarazzanti evidenze riepilogate da Scalfari domenica sulla credibilità di Monti e sulla Carta europea, senza altri argomenti, segna l’avvio parallelo di un’imminente ricambio, impietoso come ogni vento nuovo.

È ora che la stampa, molto oltre all’Huffington Post, metta in moto un vero sistema di redazioni-hub no stop, che inglobi le voci anonime del web, i veri analisti della realtà che gli Scalfari, come i migliori editorialisti, non riescono a sintetizzare. Quando, più che i politici, coach e consulenti non sono al passo, ecco che gli intellettuali escono disorientati e sconnessi dai giusti informatori. E' il sistema a privarli di un uso più diretto e complice delle fonti indipendenti. Ma se proprio i citizen Kane non si arrendono, citino le loro fonti, statuiscano valore ai fermenti dispersi: basta raccolta selvaggia. Il ranking certo scopre le carte ma serve cooperazione.

Gloβ
RESTA AGGIORNATO
Iscriviti per non perdere gli articoli e i post del giorno.
Acccetto le condizioni sulla privacy

BREAKING NEWS

Messico, terremoto vicino ad Acapulco di magnitudo 7.5

L’epicentro vicino ad Acapulco a una profondità di 52 chilometri, nello stato di Guerrera. Scosse avvertite anche a Città del Messico

Danno da 2 milioni a Sicilia e-servizi. Indagati Ingroia e Crocetta

La procura della Corte dei Conti contesta un danno erariale di oltre 2 milioni relativo alle assunzioni nella partecipata

Mps: via libera all’aumento capitale fino a 5 miliardi

La banca ha convocato l’assemblea straordinaria per il 20-21-22 maggio

Viaggio nei siti Internet del passato

Interfaccia di una bruttezza imbarazzante, goffi e poco funzionale. Ma era la rete di 18 anni fa
SHARE

Chi dipinge sui muri di New York le pubblicità

Un video riprende le acrobazie di chi colora e dipinge i muri della Grande Mela
SHARE

Dove andare in vacanza a maggio

Quattro proposte raggiungibili senza problemi, per chi vuole sfuggire dalla pazza folla
SHARE

Il mondo immaginario delle gocce d’acqua

Un’animazione in stop-motion racconta la vita in due dimensioni di un uomo fatto di gocce d’acqua
SHARE

5x1000

PRESI DAL WEB

Il Papa in soffitta: cosa vuol dire per Benedetto XVI osservare Francesco

È strano che ci siano due papi, ed è strano che vivano così vicino, ma soprattutto: è strano che siano proprio queste due persone

L’esodo al nord: cosa deve fare la Turchia con i rifugiati siriani

Al sesto posto per numero di rifugiati dalla Siria, la Turchia non ha mai aperto i confini, a differenza dei vicini arabi

Lavoro: l’algoritmo per capire quanto a lungo sarai disoccupato

Il criterio fondamentale per questo calcolo non si basa sulle capacità ma sul momento in cui si perde il lavoro