Blog di

Paesaggi dello Stivale di Gianmaria Sforza

Il ponte "sostenibile" che attraversa il Tevere. Per quanto solo ciclopedonale?

Blog post del 15/08/2012

All'inizio dell'estate, dell'anno scorso (2011), sul Tevere è stato inaugurato un nuovo ponte: il Ponte della Musica, così da connettere Flaminio e Prati, l’Auditorium Parco della Musica, il Maxxi con il Complesso Sportivo del Foro Italico. Da più voci è stato definito il primo "ponte sostenibile" sul Tevere, cioè ad uso esclusivo di pedoni e ciclisti.

Per essere un ponte al servizio di mobilità leggera sembra un po' fuori misura, assomiglia troppo a un ponte qualsiasi, di quelli che a breve, visto il traffico romano, saranno prevedibilmente condannati a un cambio di destinazione. Ora che c'è, dirà qualcuno, perchè non sfruttarlo al meglio?

Anche tutta quell'esibizione strutturale e tecnologica per sostenere un traffico di persone a piedi o in bici è curiosa. Oppure la mobilità leggera pesa moltissimo e gli architetti in Svizzera, che i ponti pedonali li fanno stretti e leggeri, quasi invisibili, sono dei maghi? Infatti già da tempo circola l'ipotesi del passaggio di mezzi pubblici alimentati elettricamente, e da lì...

Certamente il ponte si fa notare anche da lontano, con quei vistosi archi bianchi ribassati visti e stravisti, e anzi, al contrario di tutti i ponti sul Tevere, sbarra la bella vista da un ponte verso l'altro. In architettura, si sa, traguardare è sempre meglio e nessun oggetto bene o male disegnato può rubare le viste su Roma. Un landmark (!), dunque, i cui autori progettisti, architetti e ingegneri, per una volta sono tutti stranieri. 

 

 

RESTA AGGIORNATO
Iscriviti per non perdere gli articoli e i post del giorno.
Acccetto le condizioni sulla privacy

BREAKING NEWS

Reyhaneh Jabbari è stata impiccata in Iran

Nel 2009 la donna era stata condannata per l'uccisione, avvenuta nel 2007, di un uomo che la voleva violentare, un ex dipendente dell'Intelligence iraniana.

Niente evasione fiscale per Dolce e Gabbana, la Cassazione li assolve

Agli stilisti veniva contestata la presunta evasione fiscale che sarebbe stata realizzata, secondo l'inchiesta, con una 'estero-vestizione'

Attacco a un checkpoint egiziano nel nord del Sinai: almeno 25 morti e 26 feriti

Almeno 25 persone sono rimaste uccise, e 26 ferite, in un attacco al checkpoint presidiato dall'esercito egiziano a Karm al-Qawadeis, nel Sinai del nord

Quanto è peggiorato il vostro udito?

Un video che è, al tempo stesso, un test per l’udito: ascoltate i segnali fin dove li percepite
SHARE

Lo strano percorso: come viaggiano i dati in rete

Dal pc fino a un altro pc, passando per router e server: il giro del mondo dei dati in Internet
SHARE

Il primo tweet della Regina d’Inghilterra

Elisabetta II, all’età di 88 anni, ha twittato, con tanto di firma. È la prima volta che succede
SHARE

Come diventare un drago a usare Google

Tutti sanno servirsi del motore di ricerca, ma pochi sono in grado di farlo alla grande. Qui si può
SHARE
Quitaly Compra la raccolta dei reportage di Quit su Amazon e Ibs.it

PRESI DAL WEB

La crisi che ha cambiato Papa Francesco

La cura per le persone prima della dottrina e dei dogmi, la storia della sua vita e il momento in cui tutto è cambiato. Perché doveva cambiare

Storia di una fine: il giornale (greco) per i greci di Istanbul sta per morire

L’agonia di Apoyevmatini, una volta organo influente della comunità dei greci di Turchia, ora stampato per solo 600 famiglie è il residuo di un mondo scomparso

Tutti si sono dimenticati di Joseph Kony e del suo Lord's Resistance Army

Ci fu un tempo in cui il tema dominò i media. Ora, dopo la guerra civile in Sud Sudan, l’ebola e le atrocità di Boko Haram se lo sono scordato tutti