Blog di

di Ostinata Poesia

#FoodTTT: a tavola (non) si twitta, anche a #Parma!

Blog post del 12/05/2013

FOOD TTT LOCANDINA

Segnate in agenda: Parma, sabato 18 maggio, appuntamento gustoso con #FoodTTT: a tavola (non) si twitta!

L'evento è organizzato dal SOCIAL LAB TTT, associazione no profit per la promozione della cultura digitale, e si terrà in contemporanea con altre 6 città video-collegate tra loro, Roma, Milano, Genova, Lecce, Corato, Bologna, fruibile in streaming sul sito socialabttt.com, e su twitter con hashtag  #FoodTTT.

Siete dei veri social-food addicted? Non potete mancareAvete mai navigato alla ricerca di ricette o consigli per un'alimentazione sostenibile? E quelle foto su instagram, quegli attimi catturati agli sguardi e ai bicchieri nell'enoteca nella quale vi stavate confondendo...li avete postati anche su facebook, vero? Di quali storie, valori ed emozioni può farsi portavoce il cibo condiviso in rete, quella al di là e quella al di qua di questo schermo? Quanto le aziende di food osano mettersi a disposizione delle comunità, dei loro presente e futuro, rispettarne la storia, ascoltarne carattere, necessità e desideri? Come possono i Social Media prestarsi al meglio per un un dialogo fruttuoso e creativo  tra i due fronti?

Se ne parlerà sabato 18 maggio nel corso del dibattito, dunque:

PARTECIPA al #FoodTTT,  prenotati!

Tra gli ospiti:

I "Re del Pane "di Parma Giacomazzi e Castagnoli, insieme nell'offrire bontà e "farina" all'evento, a testimonianza di come la "rete" e la solidarietà possano mettere in connessione i singoli e le abilità di ciascuno per il benessere e la crescita propria e della collettività

Igino Morini, responsabile dell'ufficio stampa del Consorzio del Parmigiano Reggiano, eccellenza della Food Valley che ha fatto del societing la propria prima missione sui Social Network. Nota a molti l'iniziativa a sostegno dei caseifici danneggiati dal terremoto, operazione solidarietà presto divenuta virale, prima della quale il Consorzio mai si era mai occupato della vendita del parmigiano reggiano. 

Francesco Del Siena, community manager dell'agenzia di comunicazione Advertigo, che ha curato la campagna ParmaDolceAmore.it per il prosciuttificio Badia. Classe '84, è il più giovane tra i relatori, e viene a trovarci dalla vicina Toscana, da Sansepolcro (AR). Con lui e il suo carico di idee arriva la storia di come un contest online abbia saputo farsi osservatore e puntuale editore di sogni, desideri, testimonianze e ricordi made in Parma. Uno "storytelling emozionale"...

Cristina Allodi, New Product Concept Development Consulting nelle imprese ed istituzioni che hanno la necessità di adeguarsi ai cambiamenti in atto in maniera etica ed efficace cercando di creare cose "buone, belle ed utili. Particolarmente sensibile alla comunicazione dell'educazione alimentare dei bambini, alla creatività che fa crescere e all'innovazione, ci svelerà un nuovo progetto. Intanto potete leggere di lei sul sito SaleinZucca.

Antonella Santoro, una fisica prestata all'editoria, e Mario Pappagallogiornalista e scrittore medico scientifico, per il progetto Amarantoblook, un "viaggio" online dinamico ed esteso di comunicazione su medicina, cucina e alimentazione naturale. Intrapreso nel 2009 e per caso, prende ancora forma in una sorta libro mobile, la cui direzione è l'andare incontro al lettore, e che si scrive accompagnando le notizie in molteplici porti e nodi della rete. Anticipazioni: si potrà facilmente riconoscere Antonella dai colori. Se Pappagallo non sarà impegnato al Corriere, o a scrivere l'ennesimo libro con Umberto Veronesi, sarà con noi, in qualsiasi forma voglia presentarsi...

Giorgio Triani, Sociologo, Giornalista, Docente Universitario. Insegna all'Università di Parma Comunicazione giornalistica e pubblicitaria,Sociologia delle comunicazioni di massa ll'Università di Verona. Svolge attività di ricerca sociale applicata e di consulenza nell'ambito del marketing & comunicazione. Tra i suoi ultimi libri: L'ingorgo: Un saggio allegramente apocalittico sulla "società del troppo", con manuale minimo di sopravvivenza. Saprà sicuramente aiutarci a leggere ed interpretare le esperienze condivise in sala, e a guardare in prospettiva...

E gli ospiti, come le sorprese, non finiscono mica qui! Food artist e altri personaggi cari a Parma potrebbero essere con noi...E poi? E poi si mangia...

Al termine del dibattito e dell'aperitivo, congedato il pubblico a casa, il promettente trio melodico femminile Saṃsāra aprirà la pista a musica e danze per quanti avranno piacere di passare il resto della serata con noi. 

Vi aspettiamo dunque sabato 18 maggio, a Parma, presso il circolo ArciZerbini, in via Bixio. Portatevi un account twitter appresso e segnatevi il tag! #FOODTTT, naturalmente.

Per accedere al locale è necessario esibire la propria tessera Arci. Il costo dell'evento sarà dunque il seguente: 

5 euro per chi ha la tessera 

12 euro per chi ne è sprovvisto e la fa all'ingresso 

 
 
Parole chiave: 
RESTA AGGIORNATO
Iscriviti per non perdere gli articoli e i post del giorno.
Acccetto le condizioni sulla privacy

BREAKING NEWS

Un documento di propaganda dell’Isis in italiano

Si intitola “Lo Stato Islamico, una realtà che ti vorrebbe comunicare' e firmato” ed è un documento di 64 pagine con traduzioni dai materiali in inglese

Smemoranda

I negativi di maicol&mirco

Maicol&Maicol

 

La strada che affonda nel mare

In Francia un’isoletta è raggiungibile solo con la bassa marea. E hanno messo dei pali di sicurezza
SHARE

La felicità è solo una formula chimica

L’approccio può sembrare troppo arido, ma la verità è questa. Chi vive nei romanzi si rassegni
SHARE

Cinque parole che in origine significavano tutt’altro

Da "casino" a "siringa", il senso era del tutto diverso, ma la storia ha deciso che cambiasse tutto
SHARE

Altro che stelle: il miglior oroscopo è quello musicale

Quale canzone dominava la hit parade quando siete nati? Questo sito lo rivela e vi dice anche di più
SHARE

PRESI DAL WEB

Come nasce un capolavoro: il backstage del video di Razzi

Immagini rubate mostrano Antonio Razzi, sul lungomare di Pescara, mentre canta e balla per il suo videoclip "Famme cantà"

La politica non basta più, e Antonio Razzi diventa cantante, con "Famme cantà"

Il brano è una sorta di auto-presa in giro del discusso e discutibile politico, che riprende sue frasi diventate tormentoni e le mette in musica