Profilo bloggerVai all'elenco dei blog
Ritratto di Jpaoletti

di Jacopo Paoletti

Biografia –

Nato nell’anno orwelliano e appassionato di tecnologia fin da giovanissimo, da quando è riuscito a mettere le mani su uno Spectrum Sinclair, è riuscito a fare di questa passione il suo lavoro. Nato nell’anno orwelliano e appassionato di tecnologia fin da giovanissimo, da quando è riuscito a mettere le mani su uno Spectrum Sinclair, è riuscito a fare di questa passione il suo lavoro. Si definisce tecnico di formazione, anche se dopo il diploma di perito informatico ha frequentato la facoltà di Economia e Commercio all’Università La Sapienza di Roma e ha conseguito un master in comunicazione presso la sede capitolina dell’Istituto Europeo di Design. Il percorso professionale lo porta, nel 2011, alla sede centrale in Italia di Mediamarket a Bergamo, città nei pressi della quale si è recentemente trasferito e dove attualmente lavora presso la Direzione IT curando tutti gli aspetti tecnologici dei siti ecommerce italiani del Gruppo Media-Saturn (Mediaworld e Saturn). Da sempre attivo in Rete, apre il suo primo blog nel 2006 (oggi su jcp.im) dopo una decennale presenza online: da Fidonet alle RFC, dai newsgroup ai primi network IRC. Tra il 2007 e il 2008 diventa “proprietario” della più importante land italiana su Second Life che gestisce per quasi due anni. Attivo nell'associazionismo online partecipa alle realtà italiane di IWA e ISOC. Nel 2010 nascono i Figli di Orwell, di cui è uno dei fondatori. “Fotografo” a tempo perso, predilige i ritratti e la conceptual photography. Potete trovare alcuni suoi lavori qui. Nel 2011, insieme a Maria Petrescu, lancia Social-Commerce.it, un blog di approfondimento su social commerce, utilizzo dei social media nelle vendite e all'interno delle aziende, strategie per aumentare la fidelizzazione e l'engagement, per citarne alcuni. Poco tempo dopo i due lanciano Intervistato.com, di cui Jacopo è a tutti gli effetti l'ideatore. Ne cura inoltre gli aspetti tecnici, di programmazione e di diffusione. Lo potete trovare su Google+, Facebook, Twitter, Linkedin. Intervistato.com è un'idea di Jacopo Paoletti & Maria Petrescu ed è parte del network di Indigeni Digitali.
Ritratto di Jpaoletti

BLOGGER

BIOGRAFIA E ARCHIVIO

di Jacopo Paoletti

Tutti i «Intervistato.com»

Pagine

BREAKING NEWS

Reyhaneh Jabbari è stata impiccata in Iran

Nel 2009 la donna era stata condannata per l'uccisione, avvenuta nel 2007, di un uomo che la voleva violentare, un ex dipendente dell'Intelligence iraniana.

Niente evasione fiscale per Dolce e Gabbana, la Cassazione li assolve

Agli stilisti veniva contestata la presunta evasione fiscale che sarebbe stata realizzata, secondo l'inchiesta, con una 'estero-vestizione'

Attacco a un checkpoint egiziano nel nord del Sinai: almeno 25 morti e 26 feriti

Almeno 25 persone sono rimaste uccise, e 26 ferite, in un attacco al checkpoint presidiato dall'esercito egiziano a Karm al-Qawadeis, nel Sinai del nord

Quanto è peggiorato il vostro udito?

Un video che è, al tempo stesso, un test per l’udito: ascoltate i segnali fin dove li percepite
SHARE

Lo strano percorso: come viaggiano i dati in rete

Dal pc fino a un altro pc, passando per router e server: il giro del mondo dei dati in Internet
SHARE

Il primo tweet della Regina d’Inghilterra

Elisabetta II, all’età di 88 anni, ha twittato, con tanto di firma. È la prima volta che succede
SHARE

Come diventare un drago a usare Google

Tutti sanno servirsi del motore di ricerca, ma pochi sono in grado di farlo alla grande. Qui si può
SHARE
Quitaly Compra la raccolta dei reportage di Quit su Amazon e Ibs.it

PRESI DAL WEB

Troppi fronti aperti, rosso da 400 milioni: i dubbi sulla strategia di Amazon

Il solo Fire Phone provoca un buco da 170 milioni. Ma attenzione ai giudizi affrettati: i ricavi sono saliti del 23% nel trimest

La crisi che ha cambiato Papa Francesco

La cura per le persone prima della dottrina e dei dogmi, la storia della sua vita e il momento in cui tutto è cambiato. Perché doveva cambiare

Storia di una fine: il giornale (greco) per i greci di Istanbul sta per morire

L’agonia di Apoyevmatini, una volta organo influente della comunità dei greci di Turchia, ora stampato per solo 600 famiglie è il residuo di un mondo scomparso