Blog di

di Paolo Massa

"Italy, love it or leave it": docu-trip alla scoperta del nostro Belpaese

Blog post del 6/05/2012

Mi piace pensare che sia stato il destino a farmi lasciare l'Italia per la Germania. Ci ho provato a restare nel mio Paese, ho tentato in tutti i modi di non scappare, di trovare un lavoro decentemente retribuito tra Milano e Roma, visto che nella mia città, Salerno, come nel resto del Mezzogiorno, è diventato ancora più difficile lavorare.

Mi piace pensare che la mia nuova esperienza professionale a Düsseldorf, che sto raccontando giorno dopo giorno sul blog Was ist Heimat?, possa essere un trampolino di lancio magari per tornare in Italia o probabilmente per allontanarmene ancor di più.

Questi pensieri che mi girano ora per la testa mi hanno fatto venire in mente un gran bel documentario visto qualche mese fa, consigliato a tutti gli Italiani alla ricerca di una risposta al motto: "Italy, love it or leave it" (Italia, amala o lasciala). Proprio come il titolo del film diretto da Gustav Hofer e Luca Ragazzi, che durante questo loro docu-viaggio attraverso l'Italia si chiedono se lasciare o meno la capitale, Roma, per andarsene a vivere entrambi a Berlino. Guardatelo per scoprire se i due alla fine decideranno di scappare o di continuare a resistere nel loro Paese.

- E' veramente incredibile come a 500 metri dalla bruttezza c'è una bellezza assoluta.
- L'Italia è cosi, Gustav: ti devi concentrare sulle cose belle altrimenti non se ne esce.

COMMENTI /

Ritratto di Anonimo
Dom, 06/05/2012 - 15:26
Io l'ho trovato un concentrato di luoghi comuni e divinità del Pantheon di certa sinistra italiana. Bella idea, sviluppata in modo pessimo. Facile e populista. Quest'estate al Milano Film Festival (http://milanoquantobasta.wordpress.com/2011/09/17/milano-film-festival/) ha vinto, nonostante in concorso ci fossero film e documentari molto più complessi e raffinati.
SHARE
Ritratto di Paolo Massa
Dom, 06/05/2012 - 18:29
pmassa
Al di là dei giudizi personali, penso che sia comunque un documentario da vedere.
SHARE
RESTA AGGIORNATO
Iscriviti per non perdere gli articoli e i post del giorno.
Acccetto le condizioni sulla privacy

BREAKING NEWS

Kenya, uomini armati assalgono un bus e uccidono 28 passeggeri

Nessuna rivendicazione è ancora arrivata. Il bus, con 60 passeggeri, era partito dal confine con la Somalia

Alfano chiude la campagna in Calabria accanto a Gentile

Il senatore avrebbe bloccato le pubblicazioni de “L’Ora della Calabria” per evitare la diffusione di un articolo su una inchiesta a carico del figlio

Juve, Agnelli su Moggi: «Ha fatto la storia, possiamo anche perdonarlo»

A Milano il presidente bianconero riabilita l’ex d.g. e tira bordate all’Inter: «Lo juventino non può essere l’unico a pagare»

Istruzioni per stringere nuove amicizie anche da adulti

Matrimonio e carriera impediscono nuovi legami. Essere soli è più rischioso che essere fumatori
SHARE

Spiare l’intimità degli abitanti di Parigi

Una fotografa americana ha ripreso la vita privata di alcuni cittadini, catturando momenti unici
SHARE

La mappa che rivela quanto è rumorosa la tua città

Applicazioni e mappe di centri europei monitorano l’inquinamento acustico
SHARE

Riuscire a fare tanti soldi anche da morti

Per diventare ricchi non serve lavorare. A volte non serve nemmeno essere vivi. La dimostrazione
SHARE
Quitaly Compra la raccolta dei reportage di Quit su Amazon e Ibs.it

PRESI DAL WEB

Cosa pensano gli indiani che vanno a visitare Auschwitz

Riflessioni di un turista orientale di fronte a una delle pagine più oscure della storia dell’Occidente

Ritratto di Nick Sloane, l’uomo che salva le navi

Lo abbiamo conosciuto per il recupero della Costa Concordia al Giglio. Al momento, è uno degli uomini più preziosi del mondo del mare

Cosa ho scoperto visitando tutti e 13 i parchi Disney

"In tanti odiano i parchi a tema, e li capisco. Tutto artificiale e costruito. Non capivo, invece, chi li amava. Per entrare nella loro testa, ho fatto un giro"