Blog di

di Paolo Massa

"Italy, love it or leave it": docu-trip alla scoperta del nostro Belpaese

Blog post del 6/05/2012

Mi piace pensare che sia stato il destino a farmi lasciare l'Italia per la Germania. Ci ho provato a restare nel mio Paese, ho tentato in tutti i modi di non scappare, di trovare un lavoro decentemente retribuito tra Milano e Roma, visto che nella mia città, Salerno, come nel resto del Mezzogiorno, è diventato ancora più difficile lavorare.

Mi piace pensare che la mia nuova esperienza professionale a Düsseldorf, che sto raccontando giorno dopo giorno sul blog Was ist Heimat?, possa essere un trampolino di lancio magari per tornare in Italia o probabilmente per allontanarmene ancor di più.

Questi pensieri che mi girano ora per la testa mi hanno fatto venire in mente un gran bel documentario visto qualche mese fa, consigliato a tutti gli Italiani alla ricerca di una risposta al motto: "Italy, love it or leave it" (Italia, amala o lasciala). Proprio come il titolo del film diretto da Gustav Hofer e Luca Ragazzi, che durante questo loro docu-viaggio attraverso l'Italia si chiedono se lasciare o meno la capitale, Roma, per andarsene a vivere entrambi a Berlino. Guardatelo per scoprire se i due alla fine decideranno di scappare o di continuare a resistere nel loro Paese.

- E' veramente incredibile come a 500 metri dalla bruttezza c'è una bellezza assoluta.
- L'Italia è cosi, Gustav: ti devi concentrare sulle cose belle altrimenti non se ne esce.

COMMENTI /

Ritratto di Paolo Massa
Dom, 06/05/2012 - 18:29
pmassa
Al di là dei giudizi personali, penso che sia comunque un documentario da vedere.
SHARE
RESTA AGGIORNATO
Iscriviti per non perdere gli articoli e i post del giorno.
Acccetto le condizioni sulla privacy

BREAKING NEWS

Milano, a fuoco un laboratorio in viale Monza. Realizzava pupazzi per Expo

Il laboratorio, in viale Monza, si chiama Pupazzia. Il proprietario: «Lavoravo 7 giorni su 7» per una commessa di pupazzi di gommapiuma per Expo

Naufragio nel Mediterraneo: secondo l’Ansa ci potrebbero essere 700 morti

L’incidente è avvenuto nella notte al largo delle coste libiche. Un’imbarcazione ha raccolto solo 28 superstiti

Germanwing, in tre mesi Lubitz consultò una decina di medici

Aumentano le prove che il co-pilota del volo Germanwings schiantatosi in Francia non fosse in grado di lavorare e ne avesse dato ripetuti segnali

Smemoranda

I negativi di maicol&mirco

Maicol&mirco negativi scarabocchi smemoranda

Pericolo in cucina: i sette germi mortali

Tenere pulito può non bastare. Serve attenzione: il nemico si annida dove meno ci si immagina

La prostituzione è davvero il mestiere più antico?

L’espressione è nota. In origine fu il meretricio? Una breve ricognizione storica chiarisce la cosa

I trucchi dei supermercati per vendere di più

Vere trappole psicologiche per convincere i clienti a comprare. E nessuno se ne accorge

Gli Stati Uniti della Grande Austria, l’utopia della pace

Il progetto di ridisegnare l’impero asburgico avrebbe ridotto le tensioni. E cambiato la storia del ’900

PRESI DAL WEB

L’Economist su Renzi: “I risultati sulle riforme variabili ma incoraggianti”

Secondo il settimanale “quando la prossima settimana incontrera Obama, la posizione economica e politica di Renzi sarà la più forte da quando è al governo”