Blog di

di Gianmaria D’Aspromonte

Il riscaldamento di Cristiano Ronaldo consiste nell'incipriarsi il naso

Blog post del 18/06/2012

Cara lettrice, Caro lettore,
spero non abbiate avuto la sventura di imbattervi nella foto che immortala la preparazione ad una sfida calcistica di una nota primadonna del mondo calcistico. Costui, conosciuto come Cristiano Ronaldo, prima di scendere in campo preferisce incipriarsi il naso invece di dedicarsi a sollecitazioni muscolari e stretching (per favore si legga straccing, alla maniera dei telecronisti RAI).
Nulla di strano, si dirà, essendo questi paragonabile ad una prima donna del corpo di ballo del prestigioso Teatro alla Scala a Milano , ma è proprio qui che la domanda, lubrescamente, sorge spontanea: i calciatori non schiacciano più di testa perché altrimenti si rovinerebbero la permanente?
Ai prolifici e porta iella telecronisti RAI l’ardua sentenza.

Cordialità
GianMaria D’Aspromonte 

COMMENTI /

Ritratto di Nicolas Lozito
Lun, 18/06/2012 - 12:53
Nlozito
Un po' di verifica delle fonti non farebbe male: http://www.footy-boots.com/superfly-iii-15354/
SHARE
Ritratto di Nicolas Lozito
Lun, 18/06/2012 - 12:55
Nlozito
Un po' di verifica delle fonti non farebbe male. Si sta preparando per una set fotografico della Nike di Febbraio 2011. Googolare per credere.
SHARE
Ritratto di GianMaria D’Aspromonte
Lun, 18/06/2012 - 13:17
Gdaspromonte
Gentilissimi ed attenti lettori, nella prima stesura del brevissimo intervento non si era fatto caso alla firma in basso a sinistra che recita CRISTIANO RONALDO 2011. Ben consapevole che la mia leggerezza potrebbe aver urtato la vostra infinità fede nell'idolatria calcistica, ho il dovere di sottolineare che ciò che scrivo ha l'unico obbiettivo di tentare di rasserenare le nostre buie giornate di Scipione. Alcuna è la pretesa di considerarsi giornalista, categoria professionale dalla quale fuggo a gambe levate. Dunque, si passi oltre ai dettagli e si sorrida sulla strana usanza, per un uomo, di incipriarsi il naso. Cordialità GianMaria D'Aspromonte
SHARE
Ritratto di Federico Ammazzalorso
Lun, 18/06/2012 - 13:54
Fammazzalorso
Scusa Gianmarì ma il tuo intervento mi pare abbastanza prevenuto nei confronti del calciatore. Prima di uno spot qualsiasi persona si incipria e si trucca, non è che lo decida la persona, fa parte della preparazione per girare. Sicuramente Ronaldo è attento all'immagine ma mi pare che lo siano molti uomini, anche quelli che vanno a giocare a calcetto il venerdì. Metti in conto che lui con la sua immagine ci vive. Nell'Nba c'è un giocatore con una folta e lunga barba, lo chiamano infatti "Beard" (barba in italiano). Sugli spalti la gente si mette una finta barba per fare il tifo, quando in squadra ci sono almeno altri due giocatori più forti di lui. Credo che non si taglierà mai quella barba. Oramai fare ironia su Cristiano Ronaldo è come sparare alla croce rossa.
SHARE
RESTA AGGIORNATO
Iscriviti per non perdere gli articoli e i post del giorno.
Acccetto le condizioni sulla privacy

BREAKING NEWS

Un documento di propaganda dell’Isis in italiano

Si intitola “Lo Stato Islamico, una realtà che ti vorrebbe comunicare' e firmato” ed è un documento di 64 pagine con traduzioni dai materiali in inglese

Smemoranda

I negativi di maicol&mirco

Maicol&Maicol

Perché l’igiene corporale è diventata un dogma

Merito di pubblicità ossessive e della nuova urbanizzazione. Ora ci si lava sempre, forse troppo
SHARE

Le città divise: dove vanno turisti e residenti

Monumenti e piazze sono luoghi per chi visita. Chi vive in città, va altrove. La mappa lo dimostra
SHARE

La strada che affonda nel mare

In Francia un’isoletta è raggiungibile solo con la bassa marea. E hanno messo dei pali di sicurezza
SHARE

Cinque parole che in origine significavano tutt’altro

Da "casino" a "siringa", il senso era del tutto diverso, ma la storia ha deciso che cambiasse tutto
SHARE

PRESI DAL WEB

Come nasce un capolavoro: il backstage del video di Razzi

Immagini rubate mostrano Antonio Razzi, sul lungomare di Pescara, mentre canta e balla per il suo videoclip "Famme cantà"

La politica non basta più, e Antonio Razzi diventa cantante, con "Famme cantà"

Il brano è una sorta di auto-presa in giro del discusso e discutibile politico, che riprende sue frasi diventate tormentoni e le mette in musica