Blog di

di Gianluca Giansante

Come rendere sexy le tasse

Blog post del 28/04/2011
Parole chiave: 

Suscitò una ridda di polemiche una frase del compianto economista - e all’epoca ministro dell’economia - Tommaso Padoa Schioppa, che in un’intervista televisiva con Lucia Annunziata affermò che “le tasse sono una cosa bellissima”.

Sullo stesso tema si basa un concorso indetto da Google lo scorso febbraio: l’azienda di Mountain View ha indetto una competizione dal titolo “è possibile rendere i dati sulle tasse interessanti?”

Quaranta i progetti pervenuti, ciascuno presentava in modo creativo i dati sulle entrate fiscali – lunghe liste di sigle e cifre – raccolti sul sito whatwepayfor.com.

Il progetto vincente, dalleloquente titolo wheredidmytaxdollarsgo (dove sono finiti i soldi delle mie tasse), è stato presentato dall’ingegnere e designer grafico Anil Kandangath.

Si basa su una semplice idea: chiede all’utente di indicare il proprio reddito e lo status fiscale (singolo, sposato et cetera, negli Stati Uniti il sistema è meno barocco del nostro). In base a questi dati indica quanto è stato pagato di tasse e propone un grafico a torta che mostra come è stato impiegato quel denaro.

Un modo semplice ed efficace per ricordare – semmai ce ne fosse bisogno – che è grazie alla tasse che possiamo avere un sistema sanitario, strade illuminate, vigili del fuoco e scuole pubbliche.

Questo esempio ci ricorda l'importanza dell'infografica nella comunicazione contemporanea: utilissima per rendere comprensibile una tabella di dati, comunicare temi complessi usando un numero limitato di parole, riempire di significato elementi altrimenti aridi ed ermetici (qui un altro esempio riuscito).

PS. Ringrazio Gabriele Cazzullini, dal suo profilo Twitter sono arrivato a leggere questa interessante notizia.

Gianluca Giansante

 

Parole chiave: 
RESTA AGGIORNATO
Iscriviti per non perdere gli articoli e i post del giorno.
Acccetto le condizioni sulla privacy

BREAKING NEWS

Precipita jet della famiglia bin Landen, morte la sorella e la matrigna

Era decollato dall'aeroporto di Malpensa. È caduto al suolo in Inghilterra

Istat: -22mila occupati a giugno. La disoccupazione sale al 12,7%

Nei dodici mesi le persone con un lavoro sono diminuite di 40mila unità, i disoccupati sono aumentati di 85mila

Smemoranda 

I negativi di maicol&mirco

Maicol & Mirco, filosofia, scarabocchi, fumetto, negativi, smemoranda

Quando le pubblicità vantavano le qualità delle droghe pesanti

Cocaina, eroina, morfina. Tutte sostanze oggi illegali, cento anni fa erano vendute come componenti di prodotti tonificanti

Scene di vita giapponese come le ricordano i giapponesi

Immagini animate in gif, pixelate, a forma di manga. Ma dentro, tra piogge e metropolitane, si sente il soffio della nostalgia

I libri che la gente smarrisce sugli aerei

Letti al volo, e poi dimenticati. Il momento della discesa rischia di farli dimenticare sul sedile. Forse perché non sono davvero imperdibili

L’Isis produce una serie tv animata e prende in giro Obama

Nel primo episodio si assiste alla decapitazione del presidente Usa. Nel secondo lo si vede alle prese con gli account Twitter degli attivisti

PRESI DAL WEB

L’endorsement di Putin a Blatter: "Meriterebbe il premio Nobel"

Il presidente russo elogia il capo della Fifa (dimissionario, ma non dimissionato). "Sarebbe stato corrotto? Non ci credo", dice Putin

Il video dell’evasione del narcotrafficante messicano El Chapo

Un tunnel scavato sottoterra dotato di elettricità e bombole di ossigeno

Varoufakis: «Votate No, con l’accordo nessuna possibilità di ripresa»

L’intervista all’australiana LNL ABC Radio National: «I ministri europei negano la democrazia», «le proposte sono state fatte apposta per essere rifiutate»