Blog di

Blog a più mani

Italia vs Spagna: Monti bocciato, Rajoy prom(e)sso

Blog post del 22/12/2011
Parole chiave: 

Ho dato un'occhiata ai CDS e agli spread italiani e spagnoli.

Gli indicatori di rischio sull'Italia sono scesi quando è caduto Berlusconi, ma hanno ricominciato a salire quando Monti ha mostrato il suo programma: tasse tasse tasse (più notizie migliori: il passaggio al contributivo, e qualche minuscola liberalizzazione che non sta passando in Parlamento). Monti, insomma, sembrava una buona idea, finché non sono state chiare le sue intenzioni.

La Spagna, un Paese con meno problemi del nostro ma pur sempre con qualche criticità, ha invece visto un calo degli indicatori di rischio con l'elezione di Rajoy, che finora è stato confermato, ad un mese dall'insediamento e dopo il recente discorso d'apertura.

Rajoy finora ha promesso: è presto per promuoverlo. Però è creduto dai mercati. Monti invece pare di no, e del resto è stato finora indistinguibile da Berlusconi, che con le manovre di Agosto ha ucciso di tasse quel poco che rimaneva dell'economia italiana, anche più di Monti.

L'Italia non sa fare di meglio? Ne parlo su Libertiamo.

Pietro Monsurrò

PS I CDS sono il costo di assicurarsi sul default: più sono alti peggio è. Misurano la probabilità di default a cinque anni. Gli spread sono il differenziale di rendimento rispetto ai titoli sicuri (tedeschi): anche loro più sono alti peggio è. Misurano la probabilità di default a dieci anni.

Parole chiave: 

COMMENTI /

Ritratto di Leonardo IHC
Ven, 23/12/2011 - 09:43
Leonardo IHC
dire che gli spread sono saliti "visto che monti mette le tasse" è una interpretazione, ma per me non è la corretta. Ritengo che gli spread salgano visto l'alto tasso di litigiosità e irresponsabilità in parlamento che alza le probabilità di manovre incomplete rispetto alle intenzioni o addirittura il rischio di una caduta prima del 2013. I mercati sono schizofrenici, ma non possono essere così tonti da credere che un nuovo governo potesse fare tutto e subito, stanno solo pensando i manifesti veti incrociati della classe politica. Diverso il discorso della Spagna: i loro annunci sono credibili (oltre che più interessanti come contenuto) per l'immagine di maggior concordia e responsabilità del parlamento.
SHARE
Ritratto di Mercato e Libertà
Ven, 23/12/2011 - 10:33
Mliberta
Vero che il Parlamento non aiuta, però spread e CDS hanno cominciato a salire non con i litigi in Parlamento, ma proprio il 5 Dicembre. è bastato sapere che Monti non avrebbe fatto nulla di serio, e l'ha detto esplicitamente, per far capire ai mercati il problema. Ovviamente c'è anche un problema in Parlamento. Però finora quali proposte sono state bloccate? Taxi, farmacie, art. 18. Le prime due sarebbero stati macroeconomicamente irrilevanti, e l'ultimo sarebbe stato utile ma poco rilevante finché le imprese non recuperano capitali e competitività. E finora l'unica riforma che è stata fatta è un anticipo del passaggio al contributivo e un giro di vite sull'età pensionabile, che porterà però a risparmi di spesa minimi, tant'è che la spesa totale è prevista in aumento di decine di miliardi nel 2012 e nel 2013, in buona parte ovviamente per gli spread. Con le proposte avanzate finora, se io fossi il mercato non avrei fatto diminuire lo spread neanche se il Parlamento fosse ubbidiente e pronto al sacrificio come un militante di Al Qaeda. Che manovre che agiscono sulle entrate ma non sulle uscite abbiano effetti recessivi maggiori, ma soprattutto sacrifichino la competitività e la crescita potenziale di lungo termine è purtroppo un fatto noto.
SHARE
Ritratto di Informazione_corretta
Mer, 28/03/2012 - 20:43
Informazione_corretta
e ora,caro Monsurro',niente da dichiarare rispetto a Monti,Italia e Spagna?Non era stato un po' affrettato all'epoca?
SHARE
RESTA AGGIORNATO
Iscriviti per non perdere gli articoli e i post del giorno.
Acccetto le condizioni sulla privacy

BREAKING NEWS

Decreto stadi, il governo pone la fiducia

Il decreto prevede misure per combattere la violenza negli stadi e stabilisce anche delle norme sull'immigrazione

Sospensione de Magistris a un passo: atti arrivati alla Prefettura di Napoli

Il ministro dell’Interno Alfano: Il prefetto procederà oggi agli adempimenti per legge

Piloti iracheni per sbaglio hanno lanciato aiuti umanitari all’ISIS

I rifornimenti erano destinati ai combattenti iracheni nella provincia di Anbar

Gli occhi di Hitchcock, ovvero l’arte di creare paura

Le scene più celebri sono quelle in cui è lo sguardo dei protagonisti a dire tutto. Ecco come fa
SHARE

Le app per trovare casa? Sono uguali a Tinder

Non solo potenziali fidanzati/amanti: con lo smartphone si possono passare in rassegna anche le case
SHARE

Lo scioglimento dei ghiacci cambierà anche la gravità

Diminuendo la massa si modifica anche la gravità. Ma non è una cosa di cui preoccuparsi. Per ora
SHARE

Il futuro come se lo immagina Hollywood (non bello)

Un’infografica raccoglie i 25 film più belli ambientati nel mondo che sarà. Il 75% è una distopia
SHARE
Quitaly Compra la raccolta dei reportage di Quit su Amazon e Ibs.it

PRESI DAL WEB

Il documento con cui Juncker ha commissariato Pierre Moscovici

Il francese, commissario agli Affari Interni non avrà margini di manovra sul controllo del deficit

“Il mio lavoro? Do la caccia ai troll che infestano i commenti”

Moderare i siti non è semplice. Ancora più difficile è capire quando un commento supera o meno il limite della decenza e della libertà di espressione

Manifesto contro la moda di cucinare a ogni costo

Non tutti sono capaci, non tutti hanno il talento di capire i gusti degli altri. Cucinare non è semplice, quando non è necessario lasciamolo fare a chi è bravo
UP